Le cose da non fare per non sembrare ridicola

Sandali "alla schiava", creme autoabbronzanti, chioma selvaggia: state alla larga da queste tendenze se...

Il calzino bianco in vista è certamente uno dei dettagli di mancanza di stile capaci di fare inorridire moltissime donne. Pure il camicione hawaiano (chiamato anche l’orrido camiciotto) raccoglie le sue acerrime nemiche nell’universo femminile. Sappiate però che anche gli uomini non condividono alcune nostre scelte di look. Scopriamo insieme quali sono i capi e gli accessori più detestati da fidanzati, compagni e mariti.

LO STILE FIGLIA DEI FIORI
I vestiti stile bohémienne, i sandali rasoterra coi laccetti di cuoio da annodare alle caviglie, la camicetta da hippie, il cappello da strega. Magari in aggiunta la chioma che non vede le forbici del parrucchiere da anni e che probabilmente non vedrà mai una tinta, nonostante i capelli bianchi inizino a impazzare. Le gonne da zingara, i pantaloni di vellute a coste a zampa d’elefante. E poi: monili strambi, la borsa “alternativa” e il foulard che sembra una bandiera di un palio. Lo stile Anni Sessanta per molte donne non passa mai di moda, ma sono tanti gli uomini che lo detestano.

I VESTITI INFORMI
A volte è lecito sospettare che chi disegna abiti e scarpe per le donne in realtà le odi. Ci sono cose che risultano guardabili sono se indossati dalle modelle in passerella. I vestiti a trapezio, così come le giacche e i cappotti, sono tra questi. Lo stesso vale per le linee eccessivamente morbide, praticamente informi. Qualche ingenua pensa che in questi ampi capi potrà nascondere rotolini e chili di troppo. Errore: modelli del genere non fanno che mortificare la figura e fanno tanto “sacco dell’immondizia”. Anche se siete magre, poi, basta avere un po’ di seno per creare l’effetto donna in dolce attesa. «Qualche settimana fa sono uscito con una ragazza che indossava un vestito del genere che la faceva sembrare incinta – racconta Giorgio – temevo che la gente pensasse che fossi il padre del bambino».

LE BALLERINE
Ad alcuni uomini queste scarpe tanto comode fanno lo stesso effetto dei gambaletti color brodo: un perfetto anticoncezionale. Certo, le scarpe basse sono comode, direte. È vero: sono perfette per portare fuori il cane a fare i bisogni, andare a fare la spesa, passeggiare al parco, macinare vasche lungo il corso cittadino per guardare le vetrine, andare al lavoro… Gli uomini però amano i tacchi: non è una sorpresa. Probabilmente ne vanno così pazzi perché non hanno mai provato a camminarci per una giornata intera. Non sanno cosa vuol dire andare a ballare con una scarpa stiletto o semplicemente aspettare il tram alla fermata arrampicata su quelle pertiche. Le donne per fortuna loro sono masochiste, e li indossano lo stesso.

FUMO SUGLI OCCHI
Ce lo aveva detto anche il truccatore Simone Belli: «Il rischio di truccarsi con colori scuri è di avere un effetto finale “donna ubriaca”». Il make up smoky eyes però è particolarmente amato. Anche chi di giorno usa solo un po’ di matita e mascara per evidenziare lo sguardo, col calare del buio ci va giù pesante. Se lei con l’occhio “fumoso” si sente misteriosa e sexy, non sempre a lui piace. Se amate l’effetto smoky è meglio andarci piano, specialmente se con pennelli e ombretti non avete tutta questa dimestichezza. Vi è mai capitato di sentirvi dire da un uomo: «Mi piaci meno truccata»? Ecco: seguite il consiglio e risparmiate tempo e fatica.

ARRIVO DALLE LAMPADOS
Tante donne e ragazze sfuggono al pallore da gennaio a dicembre. Quando non possono stendersi al sole come lucertole corrono nel beauty center più vicino a farsi una lampada (mai sentito parlare di tanoressia?). Oppure si ungono di lozioni e creme autoabbronzanti dalla testa ai piedi senza stendere bene il prodotto. Il risultato non è quello di un colorito salutare, ma di un effetto “giacca di renna” o mocassino di cuoio. Gli uomini difficilmente apprezzano. A meno che non ne troviate uno fissato con la tintarella almeno quanto voi.

QUELLA SUA MAGLIETTA STRETTA
Mettere le curve in evidenza è sensuale. Comprarsi dei vestiti che sono talmente stretti da non permetterci di respirare no. Se scegliete maglie e jeans di una o due taglie in meno pensando che così sembrerete più magre, sappiate che lo stratagemma non funziona. L’unico risultato è quello di sembrare dei cotechini. L’effetto insaccato non raccoglie molti consensi nell’universo maschile.

Le cose da non fare per non sembrare ridicola