La Liposuzione

Nel campo della Chirurgia Estetica, la Liposuzione è senza dubbio l’intervento più rivoluzionario ed innovativo degli ultimi dieci anni.
Con la Liposuzione si punta a rimodellare, in poco tempo e senza fatica, ogni parte del corpo, come per esempio fianchi troppo prosperosi, ventri appesantiti, voluminosi fondoschiena e cosce segnate dalla cellulite. Proprio l’ampia applicazione di questa tecnica ha consentito un suo continuo e sempre maggiore perfezionamento, al punto che oggi è possibile ottenere risultati più che soddisfacenti anche su zone molto estese. Il tutto con una riduzione notevole degli inconvenienti che, negli anni passati, accompagnavano l’intervento.

La Liposuzione o Lipoaspirazione è un intervento chirurgico che consente di rimuovere, senza causare cicatrici cutanee evidenti, gli eccessi di tessuto adiposo localizzati in alcune aree del corpo, compreso addome, anche, natiche, cosce, ginocchia, mento, guance e collo. I maggiori benefici si traggono quando l’adipe da eliminare è situato in regione trocanterica (parte alta delle cosce), sui fianchi, in regione addominale, alla faccia interna delle ginocchia, ed in regione sottomentoniera.

Il merito principale dell’intervento nelle nuove declinazioni tecniche è quello di avere reso possibile il rimodellamento del tessuto grasso, senza gli inconvenienti delle tecniche tradizionali, e con risultati estetici il più delle volte ottimi e duraturi.

La Liposuzione, infatti, è l’unico metodo che permette di rimodellare in modo definitivo gli accumuli di grasso che creano uno squilibrio tra una parte e l’altra del corpo e che sono dovuti a una caratteristica ereditaria e non al sovrappeso. Ultimamente, è stato trovato il rimedio anche per i casi più difficili, in cui la tecnica tradizionale era insufficiente a soddisfare le attese. I risultati dell’intervento sono permanenti.

Nonostante il clamore di alcuni casi di cronaca, la Liposuzione, se praticata in strutture appropriate, rimane uno degli interventi più sicuri, con un tasso storico di decessi bassissimo (19 persone su 100.000 operati).
A differenza della Liposuzione tradizionale, la Liposcultura, tecnica privilegiata dai migliori chirurghi plastici aspira il grasso direttamente sotto la pelle.

    • si effettua con cannule sottilissime di 2/3 mm di spessore
    • permette un maggior  controllo e un rimodellamento migliore della zona da trattare
    • la pelle si ritira molto di più e la minuscola incisione sottocutanea è meno evidente
    • il rischio di flaccidità è minore.

     

    QUANDO OPERARSI

    In caso di

    • fianchi troppo prosperosi
    • ventre troppo voluminoso
    • addome prominente
    • grasso localizzato sui fianchi (“maniglie dell’amore”, nell’uomo)
    • glutei troppo prominenti
    • cosce grosse con cuscinetti localizzati
    • “culotte de cheval”
    • adipe localizzato
    • glutei adiposi e cosce segnati dalla cellulite
    • ginocchia, polpacci e caviglie grosse
    • doppio mento o pappagorgia
    • “gobba di bisonte” (accumulo di grasso sulla nuca)

    grasso accumulato in zone “congenite”, che non rispondono a diete, esercizi di dimagrimento, e metodi tradizionali di perdita del peso

    Se all’accumulo di grasso, si accompagna un rilassamento, un’evidente lassità cutanea (zona flaccida e cadente), si può suggerire, in alternativa o in associazione alla Liposcultura, la Dermolipectomia Addominale o la mini-Addominoplastica.

     

    QUANTO DURA

    I chirurghi plastici privilegiano lo svolgimento della procedura in anestesia locale, accompagnata da sedazione. La durata della procedura varia da un minimo di 1 ora fino a 2 ore e mezza, a seconda del grasso da aspirare, dalle zone da trattare e dalla natura degli interventi di rimodellamento. Liposuzioni di grande estensione richiedono invece l’anestesia generale. Generalmente, sconsigliamo una Liposuzione se l’aspirazione di grasso è superiore al 3/5% del peso corporeo. Questi fattori, per l’impegno del chirurgo e dell’intero staff medico, sono alla base delle differenze individuali di prezzo, da soggetto a soggetto.

     

    TECNICHE CHIRURGICHE

    L’intervento consiste fondamentalmente nella rimozione del tessuto adiposo in eccesso: ciò si ottiene mediante l’azione di una cannula collegata ad un apparecchio aspirante (pompa in aspirazione o grossa siringa); la cannula viene introdotta nel grasso situato sotto la pelle attraverso piccole incisioni (2-3 mm) praticata in prossimità dell’area da correggere; quindi viene spinta attraverso il grasso fino a raggiungere la zona interessata. Qui, con opportuni movimenti della cannula stessa, il grasso in eccesso viene frantumato e contemporaneamente aspirato. Insieme al grasso, si perde anche una quantità variabile di fluidi, ed è quindi importante, specie per le Liposuzioni più estese, che tali fluidi vengano rimpiazzati per via endovenosa durante e/o dopo la procedura. Durante l’aspirazione, insieme alla frantumazione del grasso, si verifica anche la rottura di un certo numero di vasi sanguigni. Questi lasciano diffondere nei tessuti circostanti una certa quantità di sangue che dà ragione delle ecchimosi che possono verificarsi dopo l’intervento. Tali ecchimosi si riassorbiranno nel giro di 15 giorni circa. Uno dei limiti fondamentali della tecnica originale era la scarsa quantità di grasso aspirabile; infatti, superando i 3 litri, la cliente andava incontro a un forte indebolimento dovuto alle perdite di sangue che si verificavano.

    I benefici di questo metodo sono diversi: innanzitutto consente interventi più estesi e di maggior consistenza, ed il chirurgo  plastico riesce ad aspirare con precisione, senza essere tratto in inganno dal gonfiore. Inoltre, vantaggio non indifferente, non sono più necessari fastidiosi drenaggi dopo la Liposuzione: la convalescenza è più rapida, sia per quanto riguarda la ripresa generale, sia per l’assestamento delle zone operate. Infine, sono state abbandonale le scomode fasciature elastico-adesive, a favore di guaine compressive anatomiche individualizzate, da portare per un certo periodo di tempo dopo l’operazione, che, oltre a essere più pratiche, confortevoli ed efficaci nel favorire l’assestamento della pelle, sono anche più belle da indossare, consentendo il normale abbigliamento.
    La Liposuzione deve essere effettuata solo in sala operatoria attrezzata con tutti i presidi di sicurezza, e può essere eseguita in anestesia locale con "sedazione profonda" (in questo caso, manterrai uno stato di relativa coscienza, pur risultando opportunamente sedata con farmaci endovenosi ad opera dell’anestesista), oppure in anestesia spinale o epidurale (manterrai lo stato di coscienza, risultando insensibili le regioni del bacino e degli arti inferiori). L’anestesia generale è limitata ai casi con aspirazioni di quantità di grasso assai importanti, oppure nel caso tu richieda all’anestesista di non voler sentire e ricordarti nulla dell’intervento.

     

    Fonte:

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

La Liposuzione