Kate Middleton e il protocollo: le rigide regole da seguire quando William non c’è

La Regina Elisabetta II le avrebbe imposto particolari obblighi nei confronti di altri membri della famiglia reale

Che il protocollo inglese sia particolarmente rigido non ci sorprende: tutti i membri della Royal Family sono costretti a seguire numerose regole durante ogni momento pubblico – e in alcuni casi anche privato – della loro vita. Per Kate e Meghan, che sono arrivate solo in seguito a far parte della famiglia reale, le cose devono essere state ancora più complicate.

E proprio loro sono sempre sotto l’occhio attento dei royal watchers, pronti a cogliere ogni più piccolo errore da mettere sotto la lente d’ingrandimento. Ma in queste ultime ore sono emerse nuove regole di cui non avevamo mai sentito parlare, e che riguardano la Duchessa di Cambridge. Dal giorno del suo matrimonio con il Principe William, sono state apportate delle modifiche all’ordine di precedenza per accogliere anche Kate Middleton nella sua posizione di moglie del secondo erede in linea di successione al trono inglese.

Le nuove regole, adottate dunque dal 2011, riguardano gli onori che Kate deve riservare ai membri della famiglia reale di grado più elevato rispetto a quello di suo marito, in base al fatto che sia o meno accompagnata dal Principe William. Quando è in sua compagnia, la Duchessa di Cambridge deve inchinarsi solamente davanti alla Regina Elisabetta II e a suo marito, il Principe Consorte Filippo, al Principe Carlo e alla moglie Camilla, la Duchessa di Cornovaglia.

Quando invece è da sola, il protocollo prevede che Kate debba inchinarsi anche davanti alle principesse di sangue, ovvero quelle che sono tali per nascita: la Principessa Reale Anna, l’unica figlia femmina della Regina, e le Principesse Beatrice ed Eugenia, figlie del Duca di York. Un dettaglio curioso riguarda invece Sophie, Contessa di Wessex: sebbene sia sposata con Andrea, uno dei figli della Regina, è costretta ad inchinarsi davanti a Kate Middleton anche quando quest’ultima non è accompagnata dal Principe William.

Le regole succitate sono contenute in un documento privato chiamato “Precedenze nella Royal Family da osservare a Corte”, compilato dalla Regina Elisabetta II di proprio pugno nel 2005, in occasione del matrimonio del Principe Carlo con Camilla Parker Bowles, e aggiornato per l’appunto nel 2011 con l’ingresso di Kate nella famiglia reale. Ciò che vi si legge al suo interno ha una certa importanza e si riflette in diversi altri aspetti del protocollo.

Ad esempio, è proprio in base all’ordine di precedenza che si stabilisce l’ordine di arrivo dei vari membri reali agli eventi ufficiali. E allo stesso modo vengono organizzati i singoli spazi a loro riservati. Ciò spiega naturalmente perché Meghan Markle, sposata al sesto in linea di successione al trono, è sempre più lontana dalla Regina rispetto a Kate, il cui consorte è secondo il linea di successione.

© Italiaonline S.p.A. 2020Direzione e coordinamento di Libero Acquisition S.á r.l.P. IVA 03970540963

Kate Middleton e il protocollo: le rigide regole da seguire quando Wil...