Cosa significa Journaling e come farlo

Scrivere è da sempre uno dei modi migliori per conoscere meglio se stessi e affrontare le proprie emozioni: scopri tutto sul Journaling

Scrivere è un’attività complessa, eppure a volte, le parole sembrano gettarsi da sole sulla pagina bianca. In fondo, iniziare a scrivere è mettersi a nudo con sé stessi ed intraprendere un’avventura che non si sa mai dove porterà. Hai mai sentito parlare del Journaling? Si tratta di un termine inglese che si riferisce alla pratica di conservare una testimonianza scritta dei tuoi pensieri e della tua esistenza. Un modo per mettere la scrittura al centro di una profonda analisi della tua vita interiore. Pronte a iniziare ad esplorare voi stesse?

Cos’è il Journaling

Alzi la mano chi non ha mai tenuto un diario segreto, spesso munito di lucchetto che veniva nascosto anche alle amiche più care o alle sorelle e fratelli dispettosi. Quel momento tutto per noi, dove si raccontava la propria giornata, le prime cotte, i rimproveri a scuola, le liti con l’amica del cuore, dove ogni emozione, ogni disavventura sembrava essere il momento clou della nostra vita. Dove ogni sensazione bella o brutta veniva amplificata nella pagina scritta, per poi, essere puntualmente esorcizzata scrivendo la pagina seguente.

Ecco, il diario era il nostro tesoro più prezioso, scrigno dei nostri “segreti” e dei nostri sogni. Da bambine e adolescenti si riusciva sempre a trovare il giusto tempo per riempirlo di frasi, foto, scritte e disegni, ora quei diari forse si nascondo nelle soffitte, negli scantinati? E oggi, donne più cresciute, troviamo il tempo per noi stesse e per soffermarsi sulle nostre emozioni? Questa è la prima domanda da porti per capire bene cosa significa Journaling e perché sta diventando al giorno d’oggi una pratica così diffusa ed amata.

Journaling, un diario di bordo tutto da costruire

Il Bullet Journal è un metodo sempre più utilizzato, che viene in aiuto per focalizzarsi su sé stesse, eliminando ciò che è superfluo o addirittura nocivo. Una pratica che ben si adatta ai cambiamenti e alle trasformazioni della nostra vita. In fondo, come il diario di bordo degli esploratori che solcavano mari e oceani verso terre sconosciute, si tratta proprio di uno spazio fisico sul quale riportare quanto è accaduto nella vostra giornata, insieme ai momenti salienti, alle impressioni e agli episodi che più vi continuano a ronzare in testa.

Quella parola che vi ha colpito o ferito, come potevate rispondere meglio? Come potevate agire diversamente? Invece di torturarvi nel corso della giornata, sedetevi e prendetevi un momento di raccolta. Staccate la spina dalla routine quotidiana e prendete carta e penna. Sì, esatto, niente dispositivi tecnologici, ma proprio il “vecchio” metodo della scrittura manuale. Fare Journaling vuol dire scrivere a mano perchè solo in questo modo la scrittura diventa liberatoria, trasformando il pensiero in azione scritta e creando una connessione corporea tra la tua mente, la tua mano e il foglio esterno da comporre.

Journaling: perché farlo

Fare Journaling significa realizzare una sorta di libro in cui annotare gli eventi più importanti insieme a riflessioni per analizzarli, gestirli e progettarli al meglio. “Sono uno di quelli che per capire le cose ha assolutamente bisogno di scriverle” e diamo davvero ragione al celebre scrittore Murakami. In fin dei conti è da sempre molto stretto il legame tra il Journaling e la psicologia: pensate che agli inizi della scienza psicologica, uno degli approcci più utilizzati era proprio il metodo introspettivo, ossia raccontare quello che fa parte del proprio mondo interiore e non si può notare e considerare esternamente.

Journaling: alcuni consigli ed esempi

Il bello del Journaling è che non ci sarà nessuno a giudicarti e a dirti cosa è giusto o sbagliato, sarai te con i tuoi pensieri e il foglio bianco a decidere. Riassumendo, ecco alcuni dei motivi per fare Journaling:

  • permette di farti concentrare su te stessa e metterti in ascolto dei tuoi bisogni
  • ti consente di ritrovare un rapporto con il tuo io interiore e stimola la creatività
  • conserva traccia della tua vita, attraverso emozioni ed episodi immortalati per sempre nella scrittura
  • è un metodo che ti aiuta a sfogarti e a liberarti della negatività.

Alcuni esempi di Journaling? Imposta un rituale per la tua scrittura: 3 o 5 minuti al giorno, la mattina per iniziare con il giusto approccio la giornata, oppure avvolte nel silenzio della sera. Se hai bisogno di focalizzarti su un tema che ti sta particolarmente a cuore, prendi ispirazione da un aforisma, da un libro, da un film e inizia a scrivere. Vedrai che una volta preso il ritmo non potrai più fare a meno del Journaling che potrai anche utilizzare in maniera più tematica, ad esempio concentrandoti su: viaggi, sogni, sport, dieta etc.

Se, invece, ti trovi a disagio con il foglio bianco e la scrittura, nessun problema, puoi sperimentare il Journaling art! Non serve essere un’artista o una pittrice, basta immaginazione e creatività. Prendi pennelli, acquerelli, fotografie, postcard, immagini ritagliate dalle riviste, proprio come facevi da bambina. Utilizza l’artwork per tradurre i tuoi pensieri attraverso immagini e collage, aggiungendo delle parole chiave e dei simboli.

© Italiaonline S.p.A. 2021Direzione e coordinamento di Libero Acquisition S.á r.l.P. IVA 03970540963

Cosa significa Journaling e come farlo