Il “Ken umano” malato di leucemia: “Vivo per miracolo”

Ha speso 50.000 dollari in interventi di ogni tipo per somigliare a Ken e ora è in fin di vita per un cancro

Si sta riprendendo e saluta i fan, rassicurandoli sul fatto che la cura sta funzionando. Si tratta di Celso Santebanes, conosciuto come il “Ken umano” perché, pur di assomigliare al fidanzato di Barbie, si è sottoposto a decine di interventi chirurgici. Ora, però, il 20enne brasiliano è in fin di vita per un cancro scoperto mentre curava le infezioni provocate dall’uso di idrogel. Celso è stato ricoverato in ospedale da diversi mesi e tenuto inizialmente in coma farmacologico a causa di una leucemia linfoide acuta.

“È completamente sfigurato”, aveva detto uno zio di Santebanes che per conquistare il suo sogno di vanità ha speso 50mila dollari in interventi di ogni tipo. Il suo caso ricorda quanto avvenuto tempo fa alla modella Andressa Urach, divenuta celebre per un presunto flirt con il calciatore del Real Madrid, Cristiano Ronaldo: anche l’ex vice Miss Bumbum (dal nome del concorso che premia il lato B più bello del Brasile) è stata, infatti, vittima di una gravissima infezione a gambe e glutei causata proprio dall’idrogel.

“Ho sempre sognato di essere un pupazzo umano”, aveva dichiarato lo scorso anno sostenendo di “essere alla ricerca della sua Barbie”. In Brasile, Celso Santebañes è una vera celebrità al punto che è stato lanciato sul mercato il Celso doll, un bambolotto con le sue sembianze.

Il “Ken umano” malato di leucemia: “Vivo per mi...