Ickabog, 5 cose che devi sapere sull’ultimo libro di J.K. Rowling

La nuova fiaba della "mamma di Harry Potter" arriva in libreria in un'edizione speciale e unica per ogni Paese

Una favola della buonanotte, quella preferita dalla sua famiglia, che oggi esce in contemporanea in tutto il mondo. Stiamo parlando di L’Ickabog la nuova storia di J. K. Rowling che è stata scritta oltre dieci anni fa per i suoi figli. L’autrice nel corso dell’estate l’ha pubblicata a puntate e gratuitamente per intrattenere bambini anche con un concorso:  il “Torneo delle illustrazioni” .

Ecco cinque cose da sapere sull’ultimo libro di J. K. Rowling.

L’Ickabog, il libro

Due protagonisti  giovani e coraggiosi, un regno un tempo felice e un terribile mostro: sono questi gli ingredienti della fiaba nata dalla penna di J.K. Rowling. Quella narrata in L’Ickabog è una storia basata sul potere della speranza e dell’amicizia e su come questi due elementi possano vincere contro le avversità. Tematiche, queste, molto care all’autrice che anche nella tanto amata serie di Harry Potter ci parla di come l’amore, l’amicizia e il coraggio possano sconfiggere il male. Argomenti su cui la Rowling ha fondato il suo successo letterario, creando un mondo che è amatissimo dai lettori di ogni età. Basti pensare che la saga di Harry Potter ha venduto circa 500 milioni di copie ed è stata tradotta in oltre 80 lingue. Se questo non bastasse, è stata anche portata sul grande schermo con la realizzazione dei film della serie e di quelli collegati (Animali Fantastici e dove trovarli).

L’Ickabog, una storia lasciata in “soffitta”

Questa fiaba, nata tanto tempo fa, è stata tirata fuori dalla “soffitta” durante il periodo del lockdown dovuto al coronavirus e l’autrice si è messa nuovamente al lavoro condividendo i capitoli con i figli ormai grandi. Si tratta della storia della buonanotte preferita della sua famiglia nata circa dieci anni fa.

L’Ickabog, il risvolto benefico

Il romanzo è stato pubblicato in contemporanea mondiale, in un’edizione unica per ogni Paese. In Italia con la casa editrice Salani, che ha pubblicato anche tutta la saga dedicata al maghetto più famoso al mondo. Tutti i diritti d’autore derivati dalle vendite della fiaba saranno donati da J.K. Rowling alla fondazione benefica The Volant Trust, che si occupa di assistere, a livello internazionale, coloro che sono stati particolarmente colpiti dalla pandemia di Covid-19.

L’Ickabog, il “Torneo delle illustrazioni”

A impreziosire il libro i disegni dei bambini: la Rowling infatti ha dato vita al “Torneo delle Illustrazioni”. Ha pubblicato online i capitoli della sua fiaba e ha invitato i bambini tra i 7 e i 12 anni a partecipare al progetto. Gli illustratori in erba hanno disegnato in base all’ispirazione e hanno inviato i loro disegni sul sito dedicato.  Poi una giuria di esperti italiana ha scelto i 34 vincitori del nostro Paese che hanno illustrato un capitolo a testa de L’Ickabog. Così ogni edizione della fiaba è unica ed è stata arricchita dai disegni dei bambini-illustratori del Paese di appartenenza.

L’Ickabog, la pubblicazione online e gratuita

L’Ickabog  è stato pubblicato gratuitamente online a puntate quest’estate, su un sito dedicato. L’autrice ha condiviso un capitolo al giorno (tutti i giorni lavorativi) per permettere ai bimbi partecipanti al” Torneo delle Illustrazioni” di lasciarsi ispirare dalle avventure narrate dalla fiaba. Il progetto ha preso il via il 3 giugno 2020 e si è concluso il 24 luglio. J. K. Rowling ha così regalato un doppio momento di svago ai suoi fan, fatto di letture e disegni.

© Italiaonline S.p.A. 2021Direzione e coordinamento di Libero Acquisition S.á r.l.P. IVA 03970540963

Ickabog, 5 cose che devi sapere sull’ultimo libro di J.K. Rowli...