Detective per caso: dove c’è talento non esistono barriere

Detective per caso: un giallo divertente, un film interpretato da attori disabili che non parla di disabilità. Guardalo gratis al cinema

Un giallo divertente e originale, un film unico nel suo genere: realizzato in sole 4 settimane e con un budget ridotto, è il primo a essere interpretato da attori disabili ma a non parlare di disabilità. A dimostrazione del concetto che “dove c’è talento non esistono barriere“.

Detective per caso, al cinema il 18 e 19 marzo 2019, diretto da Giorgio Romano e prodotto da Daniela Alleruzzo, presidente de L’Arte nel Cuore, accademia dalla quale provengono gli attori disabili e normodotati del film, è un progetto sognato da anni e finalmente realizzato.

Dice la Alleruzzo: “Sono partita 13 anni fa con un sogno, prima che un progetto, e i sogni, se ci credi fino in fondo, si possono realizzare. Questo film per noi rappresenta la vera mission della nostra Accademia: dare a persone che in molti chiamano speciali, o diversi, la possibilità di esprimersi artisticamente. In Detective per caso sono loro i veri protagonisti, e gli spettatori non faranno più caso al loro status. Perché sono attori, cantanti veri. Ma soprattutto persone vere”.

Il film racconta le peripezie della giovane Giulia, commessa nell’ufficio oggetti smarriti della stazione con il sogno di diventare detective, nel provare l’innocenza dell’amato cugino Piero, invischiato in una rapina.

Nel film tanti attori famosi, che credendo nel progetto hanno prestato il loro volto per dei camei: da Claudia Gerini a Valerio Mastandrea fino a Lillo e Stefano Fresi.

Se volete conoscere Giulia, Piero e tutti i loro amici speciali, scaricate i biglietti qui. DiLei.it offre 400 biglietti gratis.

© Italiaonline S.p.A. 2021Direzione e coordinamento di Libero Acquisition S.á r.l.P. IVA 03970540963

Detective per caso: dove c’è talento non esistono barriere