Cuoco a domicilio: la gioia di invitare gli amici

Un personal chef che viene a cucinare a casa vostra, basta scegliere quello giusto e godersi la serata in totale relax

Nessuna fatica, niente borse della spesa stracolme, zero fatica. Organizzare una cena a casa, importante o informale, per pubbliche relazioni o per stare con gli amici, diventa un gioco da ragazzi con il personal chef. Cuochi a domicilio, di grido o meno noti, freelance o con un ristorante proprio. Prezzi: di tutti i tipi, anche abbordabili.

Per un’occasione speciale, una festa, una cenetta romantica, per quel pasto che proprio non deve andare male. Si prenota, per una sera, un cuoco in carne e ossa. La scelta è ampia: a disposizione c’è il divo della tv, il pluripremiato, il ristoratore del momento, l’emergente, lo sconosciuto, il libero professionista che di mestiere fa solo quello. Basta fare una ricerca su internet con le parole “personal chef” o “private chef”. C’è anche un’associazione tutta italiana.

Prima di tutto il cuoco prescelto fa un sopralluogo, per capire com’è la cucina, quali attrezzature portarsi da casa e per concordare il menu. Il giorno prestabilito, sarà lui stesso a fare la spesa e tutte le portate saranno cucinate a casa del cliente e allestiti al momento. Di solito un personal chef non prepara cene per più di una dozzina di persone. Se il numero degli invitati è superiore, può allestire un buffet o optare per il finger food (cibi che si possono mangiare con le mani). Nel frattempo la padrona di casa si rilassa. Ha tempo per se stessa, per preparare la casa e organizzare al meglio la serata.

I costi sono variabili, dai 20 euro in su, l’importante è sapere che cosa si vuole e poi godersi la serata felici e riposate.

© Italiaonline S.p.A. 2019Direzione e coordinamento di Libero Acquisition S.á r.l.P. IVA 03970540963

Cuoco a domicilio: la gioia di invitare gli amici