Christian Bale: il percorso di un attore prodigio

L'attore britannico Christian Bale ha dato prova del suo talento fin dall'adolescenza e oggi si conferma capace di interpretazioni di alto livello

Christian Bale, noto anche come anche come Christian Morgan Bale, nacque nel Galles il 30 gennaio del 1974. Suo padre, David Bale, era pilota e uomo d’affari, spesso impegnato in attività a favore dei diritti degli animali; la madre Jenny James, invece, praticava l’arte circense. Bale fu il più piccolo dei quattro figli della coppia e trascorse buona parte della sua prima infanzia compiendo svariati viaggi, verso destinazioni europee, ma anche in America.

All’età di due anni tutta la famiglia si trasferì nella contea di Dorset sulla costa meridionale. In quel luogo il piccolo Bale frequentò la scuola, entrò a far parte del circolo di rugby ed ebbe alcune esperienze con il mondo della danza e della musica. Christian ereditò la passione che suo padre David, nutriva per la natura e gli animali. Sin da piccolissimo, infatti, Bale è vegetariano e animalista convinto.

L’esordio di Bale avviene nel mondo pubblicitario, quando nel 1982 alla tenera età di 8 anni firma uno spot per una marca di detersivi. Seguirono altre esperienze analoghe, un anno dopo, infatti, interpretò un bambino rockstar per una nota ditta di cereali. Nel 1984 avviene il suo debutto teatrale nell’opera “The Nerd” in cui affiancò Rowan Sebastian Atkinson, attore e regista britannico molto conosciuto in Italia per il personaggio di Mr. Bean. Un’importante occasione per mostrare il suo talento, fu nel 1987, quando ricevette l’ingaggio per il film, di Steven Spielberg, L’impero del sole. Tale interpretazione rese noto il giovane Bale alla critica cinematografica e gli fece vincere lo Young Artist Awards. Tutta l’attenzione mediatica però, lo destabilizzo emotivamente a tal punto da fargli abbandonare le scene per un po’ di tempo.

La svolta di Bale avviene verso la fine degli anni ‘90. Nel 1998 interpreta assieme all’attore Ewan McGregor , la pellicola Velvet Goldmine, prova molto intensa per Bale. Altra interpretazione cruciale, che lo rende noto a livello globale, è quella del crudele assassino Patrick Bateman, in American Psycho realizzato nel 1999. Con The Fighter, girato nel 2009, Bale ottiene il premio oscar come miglior attore non protagonista e consolida il suo successo. Bale è noto per la sua capacità di immedesimarsi nei personaggi che interpreta, anche dal punto di vista fisico. Basti pensare che per interpretare il ruolo di Trevor Reznik nel film l’uomo senza sonno, Bale si è sottoposto ad una dieta ferrea che lo ha portato a pesare appena 54 kg, con seri rischi per la sua salute.

© Italiaonline S.p.A. 2020Direzione e coordinamento di Libero Acquisition S.á r.l.P. IVA 03970540963

Christian Bale: il percorso di un attore prodigio