Chi è Tony Scott: curiosità e informazioni

Andiamo a conoscere più approfonditamente il regista britannico Tony Scott. Alcuni dettagli e particolarità su uno dei personaggi più famosi e discussi di Hollywood

Tony Scott, ci sono pochi dubbi, è stato uno dei registi e produttori cinematografici più apprezzati nella storia del cinema americano e mondiale. Originario del piccolo comune di Nort Shields in Gran Bretagna, città che gli ha dato i natali il 21 giugno del 1944, si è appassionato ben presto al cinema ma facendo il suo esordio come attore. A sedici anni ha recitato in un cortometraggio denominato Boy and Bicycle, scritto e diretto da suo fratello Ridley Scott, altro regista divenuto tra i più famosi al mondo (tra i suoi maggiori successi Il gladiatore con Russell Crowe).

La sua carriera da regista ha avuto inizio negli anni Ottanta, quando ha diretto i film Miriam si sveglia a mezzanotte e Top Gun. Quest’ultimo ha avuto un successo notevole dal punto di vista commerciale, arrivando a guadagnare circa 180 milioni di dollari. Questa pellicola ha permesso al grande pubblico di scoprire l’immenso talento nella recitazione di un giovanissimo Tom Cruise, che interpretava il personaggio di Pete Maverick Mitchell. I suoi film successivi, negli anni Novanta, sono stati Revenge – Vendetta con Anthony Quinn e Kevin Costner e L’ultimo boyscout dove ha lavorato con Bruce Willis.

Nel 1993 ha diretto il film Una vita al massimo, scritto da Quentin Tarantino, potendo contare su un cast d’eccellenza in cui spiccavano Gary Oldman, Dennis Hopper, Christian Slater e Brad Pitt. In seguito ha iniziato a lavorare con un altro straordinario attore statunitense, Denzel Hayes Washington Junior, conosciuto solo come Denzel Washington. I due hanno lavorato assieme nelle pellicole Déjà vu (Corsa contro il tempo) del 2006, Pelham 123 (Ostaggi in metropolitana) del 2009 e Unstoppable (Fuori controllo) del 2010.

Questo film, ben accolto dalla critica e con quasi 130 milioni di dollari incassati, è stato l’ultimo della sua trentennale carriera da regista, anche se in seguito Tony Scott ha lavorato come produttore ad altri film e serie televisive. Nel pomeriggio del 19 agosto del 2012 il regista si è tolto la vita gettandosi dal Vincent Thomas Bridge, un ponte di Los Angeles. Secondo quanto riferito dal fratello Ridley Scott, il folle gesto è stato causato dalla disperazione per un tumore letale al cervello, al quale Tony decise di porre fine il prima possibile.

© Italiaonline S.p.A. 2019Direzione e coordinamento di Libero Acquisition S.á r.l.P. IVA 03970540963

Chi è Tony Scott: curiosità e informazioni