Che fine ha fatto Lorella Cuccarini

La ballerina e showgirl più amata dal pubblico italiano si racconta in un'intervista al Fatto Quotidiano. Ma dov'è oggi la Cuccarini e quali progetti ha per il futuro?

Dai suoi esordi fino a diventare la ballerina e showgirl più famosa e amata dei nostri schermi, Lorella Cuccarini ne ha indubbiamente fatta di strada. È l’artista stessa a ripercorrere il suo cammino personale e lavorativo nel corso di un’intervista a il Fatto Quotidiano; e lo fa incominciando proprio dalla figura di quello che per lei è stato ”un maestro severo” ma anche un punto di riferimento intramontabile, ovvero Pippo Baudo. Ai tempi di ”Fantastico Sei”, racconta la Cuccarini, un incidente d’auto rischiò di compromettere seriamente l’esito dei suoi sforzi; ”invece Baudo mi fece una lavata di capo che non avrei più dimenticato, ma non mi cacciò”.

Da lì il passaggio in Finivest, stavolta sotto il lume tutelare di Antonio Ricci; ”me lo ricordo con gratitudine (…) mi fece scoprire doti e risorse che non sapevo di avere.” E proprio come conduttrice di programmi Mediaset la Cuccarini negli anni novanta si impone come uno dei volti più noti e amati della tivù italiana, la ricordiamo per esempio in coppia con Columbro a ”Paperissima” e ”Buona Domenica”. Da sempre, ferocemente contesa fra Rai e Mediaset per le sue istrioniche doti di attrice, ballerina, showgirl, conduttrice conduttrice e diva del palcoscenico tout court.

Negli ultimi anni la sua carriera televisiva ha subito una battuta d’arresto a causa di un contratto in esclusiva siglato ufficialmente con la Rai che si è però tradotto in apparizioni poco frequenti sul teleschermo; ciononostante la Cuccarini ha continuato ad affiancare con professionalità e gran successo di pubblico l’attività teatrale a quella televisiva, decretando il trionfo di spettacoli di ampio respiro come i musical di ”Grease” e ”Sweet Charity”. Solo nel 2014 però arriva la grande rivelazione, quando per la regia di Maurizio Colombi intepreta il suo primo ruolo di villain.

Parliamo ovviamente del musical di ”Rapunzel”, ispirato tanto al cartone animato Disney quanto alla fiaba originale dei fratelli Grimm; musical campione d’incassi che, dalla prima del 19 Dicembre al Brancaccio di Roma, non ha mai smesso di fare il tutto esaurito ed è andato in scena con gran successo di pubblico e di critica fino ad Aprile 2016. Non si hanno ancora notizie di un’eventuale stagione 2016/2017, ma quel che appare sicuro è che la Cuccarini ha saputo regalare un’impronta così personale al personaggio della ‘cattiva’ Madre Gothel, che riesce davvero difficile immaginare il musical di Colombi senza di lei, vera e propria star dello show.

Che fine ha fatto Lorella Cuccarini