Charlene di Monaco si ribella: il taglio è un gesto di liberazione

Il taglio di capelli di Charlene di Monaco non ha a che fare con la moda o con un semplice cambio d'immagine: è un gesto di liberazione e autodeterminazione

Lontana dai cliché che imprigionano le principesse in uno stereotipato ritratto: Charlene di Monaco si è scrollata di dosso un’immagine che le stava stretta e, per farlo, ha detto addio alla sua chioma bionda. Una chioma ordinata e convenzionale che sembrava fare il paio con quegli occhi tristi che in molti si erano abituati a vedere.

Il nuovo taglio della Principessa di Monaco è tutto fuorché un vezzo. A dirlo sono i più autorevoli osservatori della Famiglia Reale monegasca, che dalle pagine del Daily Mail e dei quotidiani di tutto il mondo invitano a soffermarsi sul suo viso. Perché è lì che si legge la verità, è lì, nella luce che ora vi risiede, che si intende quanto quell’acconciatura rasata, così audace, sia un gesto di liberazione e di autodeterminazione.

Un atto, forse il primo nel corso di quasi dieci anni di matrimonio, di gentilezza verso sé stessa. Charlene si è regalata la possibilità di dire basta, di smettere di aspettare autorizzazioni da parte della Corona, del protocollo, dell’etichetta e del marito. Un uomo che, forse, le è stato infedele troppe volte nell’arco di tempo trascorso insieme.

Sempre stando agli esperti, a cambiare radicalmente il modo di fare di Charlene sarebbero stati gli ultimi mesi: la pandemia, il riavvicinamento ad Alberto e attente riflessioni sull’importanza dei legami e del benessere psicofisico l’avrebbero portata a riscoprire un’anima rock che era sempre rimasta lì, sotto un manto di doveri e di ingessati oneri che pur portando con sé agi e lussi non sono del tutto riusciti a regalarle la felicità.

Lo sottolineano anche la psicologa Becky Spelman e l’esperto reale Nigel Crawthorne dalle pagine del Femail, inserto femminile del Daily Mail. Secondo i due, l’acconciatura di Charlene è il segnale chiaro di una rottura profonda e di una crescita su più livelli:

Con questo taglio di capelli Charlene comunica di non star aspettando più né permessi né benestare. La rasatura è segno del fatto che non le importa più cosa pensa la gente: è un cambiamento netto, quasi drammatico, che spazza via l’influenza dell’etichetta monegasca e urla al mondo che qualcosa è cambiato radicalmente, anche nel privato.

E che qualcosa sia cambiato, in realtà, lo dicono anche gli occhi di Charlene: a nessuno, infatti, è sfuggito quanto, per la prima volta in tanti anni, siano sorridenti. Che sia davvero l’inizio di un nuovo percorso, esemplare, di riappropriazione della propria identità e felicità?

© Italiaonline S.p.A. 2021Direzione e coordinamento di Libero Acquisition S.á r.l.P. IVA 03970540963

Charlene di Monaco si ribella: il taglio è un gesto di liberazione