Bella, bionda e russa: Darya Klishina alle Olimpiadi contro tutti

Dopo la squalifica di 67 suoi colleghi, l'atleta di salto in lungo resta la sola russa a partecipare alle Olimpiadi di Rio 2016

Darya Klishina, 25 anni, bella, bionda e avvenente atleta russa – star sui social network – sarà l’unica tra gli atleti russi a partecipare ai giochi di Rio, in Brasile e quindi l’unica a rappresentare l’intera nazione alle Olimpiadi di Rio 2016.

Il Doping Review Board ha dato soltanto a lei – saltatrice di salto in lungo – e alla mezzofondista Yulia Stepanova – al momento infortunata – il permesso per le prossime Olimpiadi.

Sono più di ottanta gli sportivi russi che hanno fatto richiesta di gareggiare alle olimpiadi, anche come indipendenti , mentre due mesi fa la Federazione russa di atletica è stata sospesa per scandalo scandalo doping. Intanto l’associazione internazionale di atletica (Iaaf) ha bocciato le richieste per partecipare alle olimpiadi di 67 atleti russi.

La Klishina non vestirà però i colori della sua nazione, a Rio ci andrà da indipendente, e per questo è stata molto criticata in patria. Dopo aver ricevuto l’ok Darya ha scritto un post sui social network, in cui ha ringraziato l’organizzazione per il via libera. La madrepatria Russia ha continuato il massacro della bella atleta paragonandola a una nazista e tacciandola di tradimento, anche perché si allena da tre anni negli Stati Uniti.

La bella venticinquenne però, si è difesa da tutte le accuse, auspicando che “tutti gli atleti russi possano riuscire a gareggiare a Rio. Io non sono una nazista né tanto meno una traditrice”.

La Klishina che su Instagram è una star con oltre 72mila followers e su Facebook ha 265 i fan, a tutti regala scatti di gare e allenamenti, ma anche e istantanee di vita quotidiana. Con foto in vacanza e in bikini che fanno il pieno di like.

 

Bella, bionda e russa: Darya Klishina alle Olimpiadi contro tutti