Melanzane, fantasia viola in cucina

Le melanzane arrivano molto probabilmente dall’India e dalla Cina, ma erano coltivate in tutto l’estremo Oriente già in età preistorica. In Europa sono arrivate nel Medioevo, quasi certamente portate daglie gli arabi e si sono diffuse prima nel sud della Spagna in Andalusia e subito dopo sono approdate in Italia e portate in tavola con fantasia ed estro.

Eclettiche e saporite, amarognole e piccanti sono spesso molto amate o molto odiate, si possono conservate sott’olio e sott’aceto e per cucinarle non ci sono limiti:  ripiene, fritte, grigliate o impanate, lessate o stufate, da sole o con pasta e riso. Mescolate ad altre verdure o ai pesci e alle carni, cucinate a involtino o cotte alla parmigiana le melanzane sono una vera bontà. Qualcuno le prepara anche crude, ma in realtà danno il meglio soprattutto cotte,

Sono ricche di potassio e vitamina C e A, fosforo, calcio e contengono pochi zuccheri. La buccia poi contiene sostanze benefiche per il pancreas e il fegato. Prive di calorie, spesso vengono consigliate – cotte a vapore o grigliate – nelle diete dimagranti.

Vi proponiamo una ricetta classica: le Melanzane alla parmigiana
 
Ingredienti: 4 melanzane grandi; 1/2 litro di sugo di pomodoro; olio per friggere; 2 mozzarelle; 100 g di parmigiano grattugiato; sale e pepe

Preparazione: preparate il sugo di pomodoro e tenete da parte. Lavate le melanzane, tagliatele a fette per il lungo, stendetele su un vassoio, cospargetele di sale e fatele spurgare per mezz’ora. Trascorso questo tempo, sciacquate via l’acqua marrone che si è formata sulle melanzane, asciugatele bene e friggetele, poche per volta, in abbondante olio. Quando saranno diventate belle dorate, disponetele sulla carta assorbente in modo che rimangano ben asciutte. Adagiate poi uno strato di melanzane su una pirofila leggermente unta, coprite con un po’ del sugo di pomodoro, con le fette di mozzarella, il parmigiano e un pizzico di sale e pepe. Continuate così alternando gli strati fino ad esaurimento. Ricopritele con la carta alluminio, infornate a 180 gradi per circa mezz’ora togliendo la carta dopo 20 minuti.

© Italiaonline S.p.A. 2019Direzione e coordinamento di Libero Acquisition S.á r.l.P. IVA 03970540963

Melanzane, fantasia viola in cucina