Frutta e verdura di stagione: cosa comprare a febbraio

Scegliere frutta/verdura di stagione è il modo più salutare per alimentarsi, vediamo quale si trova a febbraio nell'orto o dal fruttivendolo

Chi ha la possibilità di farsi un orto , perché ha spazio e tempo da dedicargli, può considerarsi fortunato perché porta in tavola tutto l’anno cibi freschi, nutrienti e privi di sostanze chimiche. Tutti gli altri, purtroppo, devono accontentarsi di acquistare al supermercato, ma è meglio scegliere frutta/verdura di stagione perché non sono stati usati pesticidi, sono più gustose e salutari, costano meno e c’è più rispetto per la terra. Il motivo è dovuto al fatto che gli ortaggi, non essendo costretti a crescere in un periodo diverso da quello naturale, sono più forti e più resistenti agli attacchi degli insetti. Ma a febbraio qual è la frutta/verdura di stagione che si può portare in tavola?

Portando in tavola ogni giorno cibi freschi e di stagione ne gioverà sicuramente la vostra salute e il vostro stato fisico. A febbraio per quanto riguarda le verdure potrete acquistare il topinanbur, o rapa tedesca, che è un tubero molto saporito che si può mangiare crudo, all’insalata, cotto a vapore o in padella senza che perda le proprietà nutritive. E’ ricco di fibre e quindi è ottimo come regolarizzatore intestinale per ridurre la produzione di gas.

I cavolini di Bruxelles sono freschi e croccanti e, in qualsiasi modo si decida di cucinarli, sono un’ottima fonte di vitamina C e A, di ferro, potassio e fibre. Sono consigliati per le donne in gravidanza in quanto ricchi di acido folico, essenziale per la corretta crescita neuronale del feto. Anche la bietola è ricca di acido folico e pertanto è un alimento indicato per gli anemici, in quanto l’acido folico favorisce l’assorbimento del ferro. Inoltre è ricca di vitamine, fibre e beta-carotene, che migliora la vista e preserva la pelle e i tessuti.

Per quanto riguarda la frutta, il frutto principe di febbraio è senza ombra di dubbio il limone. L’albero di limoni cresce soprattutto nel sud Italia, ma può essere coltivato anche nelle altre zone, avendo cura di scegliere un posto riparato e soleggiato. Il limone è ottimo perché ricco di vitamina C, infatti 100 gr di polpa contengono il 71% del fabbisogno di vitamina C di un adulto. Inoltre ha proprietà disinfettanti e antiossidanti. L’uso quotidiano del suo succo aiuta a regolare l’intestino e attiva il sistema immunitario riducendo la possibilità di ammalarsi ed eliminando piccole infezioni quali, ad esempio, le afte e le cistiti.

Frutta e verdura di stagione: cosa comprare a febbraio