Cucinare con la pera abate

La pera abate profumata e succosa è un ingrediente versatile in cucina. Ha il picco della sua produzione proprio nel cuore dell’inverno, ed è una delle eccellenze ortofrutticole dell’Emilia Romagna. E’ un frutto riconoscibile facilmente: ha la forma allungata a fiaschetto di grossa dimensione (anche superiore ai 250 gr), con una bella buccia liscia e sottile di colore giallo rugginoso. La polpa succosa, bianca e fine, ha sapore dolce-acidulo, ed è estremamente profumata e gradevole.

E’ ottima consumata da sola, perché rende al massimo nelle sue caratteristiche nutrizionali: ricca di fibre, potassio e vitamina C. La pera abate è ideale abbinamento in cucina. Nel classico matrimonio con il gorgonzola, i formaggi stagionati e le noci, da provare in insalata, nelle ricette per l’antipasto e in uno squisito risotto.

Trova ovviamente il suo collocamento principe tra gli ingredienti base di numerosi dolci e torte: prima fra tutti la crostata pere e cioccolato, ma anche la torta di pere e mascarpone oppure gli originali muffin, che si trasformano facilmente in snack per grandi e bambini.

E’ indicato consumare la pera abate anche per chi vogli limitare l’apporto di calorie senza rinunciare al gusto di assaporare un frutto dolce e succoso. Ecco un’idea originale per un dessert fuori dal comune: Pere, more e menta.

TUTTE LE RICETTE CON LE PERE

Lascia un commento

© Italiaonline S.p.A. 2020Direzione e coordinamento di Libero Acquisition S.á r.l.P. IVA 03970540963

Cucinare con la pera abate