Cosa devono mangiare le donne a 60 anni

Per ogni età esiste una dieta consigliata: cosa mangiare a 60 anni è molto importante per mantenere in salute l'organismo

L’alimentazione è un aspetto fondamentale della nostra vita e, soprattutto ad una certà età, non si devono fare errori: per questo motivo cosa mangiare a 60 anni è importantissimo e può aiutare la prevenzione di malattie o problemi di salute. La dieta cambia infatti con il crescere dell’età. Cosa mangiamo a 20 anni è diverso da cosa mangiare a 60 anni. Se infatti nel primo caso il metabolismo riesce a smaltire praticamente tutto senza troppi problemi, nel secondo caso è necessario ridurre la quantità e scegliere con accortezza gli elementi nutritivi da assumere.

In una ricerca proposta all’interno delle pagine del Daily Mail, la famosa nutrizionista britannica Ella Allred illustra le differenze di alimentazione che si devono seguire con il passare degli anni. Ad ogni decade, infatti, corrisponde una dieta ben precisa che considera le necessità e i bisogni dell’organismo in quella particolare fase della vita. Per questo motivo bisogna fare molta attenzione a cosa mangiare a 60 anni in quanto l’organismo femminile è uscito da una fase delicata come la menopausa. In questo particolare periodo è ancora importante assumere il ferro, ma non quanto veniva fatto in precedenza.

Quindi l’idea è quello di mangiare dei vegetali, comunque ricchi di ferro, ma meno pesanti rispetto alla carne. In questo caso il consiglio della nutrizionista si traduce nell’assunzione di semi, frutta secca (in particolare noci) e di tutta la verdura verde in generale. Al contrario si consiglia di evitare tutti quei cibi che possono provocare dei picchi di zucchero particolarmente dannosi alla salute. Vanno bene invece le proteine contenute nei legumi e i carboidrati complessi come il riso, il pane e la pasta. Ad ogni pasto questi alimenti garantiscono una giusta quantità di calcio nelle ossa e riducono il potenziale rischio di diabete.

Attenzione se siete un po’ troppo golose: gli zuccheri raffinati vanno ridotti al minimo, mentre, al contrario, non devono mai mancare sulla tavola alimenti come le uova, i fagioli, i cereali (sempre meglio se integrali) e le patate dolci. Anche per quanto riguarda i grassi è consigliabile assumere esclusivamente i cosiddetti grassi buoni che si trovano in elevate quantità nel pesce o nella frutta come l’avocado. Soltanto seguendo una dieta attenta e completa potrete garantirvi una vecchiaia serena senza correre rischi di malattie provocare da un’alimentazione errata.

Cosa devono mangiare le donne a 60 anni