Come si mangia il mango

Vediamo come mangiare il mango in diversi piatti e occasioni

 

Si può mangiare il mango in mille modi diversi: nelle insalate, nelle salse, nei centrifugati, nei dolci. Il suo gusto dolce e leggermente acidulo permette accostamenti sia dolci che salati. È molto difficile da tagliare e sbucciare e bisogna ricordare che non va conservato in frigorifero. Vediamo ora qualche particolare ricetta a cui associare questo frutto esotico.

Il mango si può associare perfettamente con le insalate e il pesce: si ottiene così una gustosa insalata di astice e mango. È una ricetta molto veloce dato che basta cuocere in acqua bollente gli astici per 10 minuti e poi unire la loro polpa alla verdura e al mango tagliato a fettine. Servire con sopra un filo d’olio e un pizzico di sale.

Un modo alternativo di mangiare il mango è sottoforma di salsa. Può essere usata nelle insalate o come condimento nei secondi di carne o nei panini. Basta sbucciare il frutto esotico, tagliarlo a pezzetti e ridurre il tutto in purea con il mixer. Per chi lo preferisse, può aggiungere del peperoncino piccante prima di usare il robot da cucina.

Con l’avvicinarsi della stagione calda, il mango può essere un ottimo ingrediente per un fresco frullato, tanto dolce quanto rinfrescante. Basta frullare con un mixer il frutto esotico, precedentemente tagliato a pezzetti, insieme a ghiaccio, miele e cardamomo, spezia dalle importanti proprietà terapeutiche. Prima di servire, guarnire con una foglia di menta.

Si può mangiare il mango unito ad aceto, scalogno, uvetta, zucchero e spezie come cumino, cannella, curcuma, peperoncino, cardamomo e zenzero. Non spaventatevi da tutti questi ingredienti così diversi tra loro: questa ricetta agrodolce e leggermente piccante si chiama Chutney di mango, è di origine asiatica e si sposa perfettamente con pesce, carne e verdure.

Immagini: Depositphotos

Come si mangia il mango