Pulire i vetri senza stress

Tanto quanto è faticoso pulire i vetri,  tanto averli puliti rende la casa brillante.

Le finestre pulite permettono alla luce del sole di entrare e illuminare la casa, quando sono invece sporche riducono la luce e evidenziano i difetti. I vetri sono da pulire regolarmente perché siano lucidi e si prevengano segni durevoli. Perché siano puliti alla perfezione i vetri sono da trattare sia all’esterno sia all’interno.

Per le finestre alte il consiglio è quello di usare un lavavetri con manico telescopico: partire dall’alto scendendo verso il basso e asciugare subito le gocce con un panno di microfibra. Tenere il lavavetri leggermente inclinato così che soltanto una piccola parte tocchi il vetro.

L’ammoniaca può essere sostituita da aceto bianco, non lavare mai i vetri quando il sole è proprio di fronte alla finestra, la luce diretta asciugherà troppo velocemente la soluzione e si vedranno di più gli aloni.

Per pulire i vetri smerigliati, usare una spazzola dura intrisa di acqua calda e aceto. Asciugare con uno strofinaccio morbido. Un trucco per capire se gli aloni sono all’interno o all’esterno della finestra è quello di usare sempre lo stesso verso per asciugare una parte e l’altra: magari in orizzontale fuori e in verticale dentro.

FOTOGALLERY: I consigli in 5 mosse

Pulire i vetri senza stress