Come fare la pizza senza lievito

Eresia? No, la pizza senza lievito è realtà, ed è leggera e perfetta per chi è soffre di intolleranza al lievito

Fare la pizza senza utilizzare il lievito e lasciare la pasta gonfiarsi per delle ore può sembrare un’eresia ai puristi della pizza , ma può rivelarsi una soluzione vincente (quando non addirittura necessaria) quando si ha poco tempo a disposizione o poca voglia di mettersi a impastare e attendere delle ore prima di poterla stendere ed infornare. Ovviamente senza lievito la pizza non crescerà, pertanto stendere una pizza troppo bassa potrebbe far diventare il tutto immangiabilmente duro. Ma se riuscirete a trovare il giusto equilibrio il risultato è assicurato. Questa ricetta inoltre è l’ideale per chi è intollerante al lievito.

Gli ingredienti necessari per preparare una teglia di medie dimensioni sono:
200 grammi di farina tipo 00
50 grammi di farina di mais
1 cucchiaio di medie dimensioni di olio extravergine di oliva
1 cucchiaino di sale
100 ml circa di acqua tiepida

Per iniziare la preparazione setacciate le due farine, versandole poi in una ciotola capiente, per poi aggiungere sale e olio. Aggiungete poi l’acqua tiepida a mano a mano, impastando contemporaneamente la farina fino a ottenere una massa compatta ma allo stesso tempo abbastanza morbida da essere lavorata. Tenete a mente che potrebbero volerci più o meno di 100 ml d’acqua, quindi variate la quantità a seconda della densità della pasta.

Procedete accendendo e scaldando il forno fino a portarlo ad una temperatura di 180 gradi. Stendete la pasta sulla teglia, utilizzando dapprima le mani, e poi se necessario passate al mattarello. Una volta stesa ponete la pasta nella teglia, dopo averla accuratamente oliata, e avendo l’accortezza di fare in modo non sia troppo alta o bassa. A questo punto infornate e cuocete a 180 gradi per circa 15 minuti.

Il risultato di questa ricetta è un prodotto assolutamente digeribile, ovviamente molto sottile e quindi molto croccante, soprattutto nella parte inferiore. Inoltre è chiaramente perfetta per tutti coloro che non possono ingerire lieviti di alcun tipo. Il sapore caratteristico della pizza non viene perduto, ma è fondamentale fare molta attenzione alla cottura e al suo spessore: se sbagliato, potrebbe risultare in un prodotto praticamente immangiabile.

Pizza bassa (foto 123rf)

© Italiaonline S.p.A. 2021Direzione e coordinamento di Libero Acquisition S.á r.l.P. IVA 03970540963

Come fare la pizza senza lievito