Come coltivare un orto sul balcone

Non serve un giardino per coltivare uno splendido orto: scopri come realizzarlo sul tuo balcone

Sogni un orto casalingo da coltivare sul balcone? Organizzare un orto in terrazzo è possibile! Uno spazio verde e ben curato sul balcone del proprio appartamento è sempre sinonimo di bellezza e serenità, soprattutto se gli si dedica tutta la passione e l’amore di questo mondo. Non ti servono enormi distese di prato verde per creare il tuo orticello: in qualsiasi casa, che questa sia di piccole, medie o grandi dimensioni, è facile trovare uno spazio da dedicare alla natura, ove poter coltivare piante commestibili e le tue erbe aromatiche preferite.

Un bell’orto sul balcone, poi, donerà sicuramente tanto colore e allegria: potrai dare sfogo alla tua creatività e sbizzarrirti sul serio ed il tuo desiderio di mangiare sano si avvererà in pochissimo tempo. Creare il proprio orto sul balcone fai da te, non è un’ottima idea solo per donare unicità al tuo ambiente, bensì è molto utile per poter consumare a volontà i tuoi frutti e le tue verdure preferite, esattamente a Km0. Come presto vedremo, esiste un’infinità quantità di erbe che possono essere coltivate comodamente a casa propria, senza per forza servirsi di un ampio giardino e questo è da sempre sinonimo di benessere e sintonia con la natura circostante.

Inoltre, se si vive in un contesto urbano molto trafficato, come ad esempio nelle grandi città, vantare un piccolo spazio verde diventa una vera e propria necessità ed un ottimo motivo per non rinunciare alla passione per la coltivazione e l’amore per le piante. Così facendo, non solo potrai gustare frutta e verdura cresciute e raccolte direttamente dal tuo orto sul terrazzo, ma anche risparmiare, sperimentare nuove tecniche e, perché no, abbellire il tuo piccolo angolo di paradiso.

Consigli per organizzare un orto in balcone

Ma cosa serve per organizzare un vero e proprio orto sul balcone di casa? In realtà non è necessario avere troppe pretese: un orto biologico fai da te, appunto, può essere realizzato utilizzando una serie di tecniche davvero molto efficaci e non richiede sforzi particolari o complessi di gestione. Finalmente potrai dire di avere il tuo personalissimo orto in casa, con una modesta produzione che sicuramente ripagherà ogni tuo sforzo.

La coltivazione in vaso di erbe aromatiche e quant’altro non è per nulla difficile, richiede ovviamente molta costanza e passione, ma proseguendo nella lettura di questo articolo ti sveleremo tutti i segreti per una crescita prosperosa.

Organizza il tuo orto in base alla luce

Il tuo orto sul balcone crescerà sano e rigoroso solo saprai perfettamente come organizzarlo in base alla luce: fai molta attenzione, questo è indubbiamente uno dei punti salienti della coltivazione in vaso, sempre e comunque. Per uno sviluppo corretto e prosperoso, dunque, è bene esporre le colture ortive alla luce del sole, ma con le giuste accortezze e questo vale sia per un orto in campagna che per quello che cresce sul terrazzo di una città caotica.

Devi sapere che le migliori esposizioni sono quelle a sud-est e a sud-ovest e questo perché, le colture esposte in queste direzioni, riescono maggiormente a percepire la luce del mattino e del pomeriggio, evitando il sole nelle ore più calde della giornata. Se non sei così fortunato/a da avere un balcone che segue le esposizioni sopracitate, non devi assolutamente disperare: soddisfacenti sono anche quelle a ovest, est e sud; quest’ultima, però, richiede sicuramente un’attenzione maggiore nei momenti più caldi della giornata e, di conseguenza, particolari accorgimenti circa l’irrigazione delle colture.

Dunque, la luce risulta essere una componente molto importante, anzi, fondamentale nell’organizzazione del tuo orto sul balcone, in quanto ti aiuta anche a scegliere colture che più si adattano all’esposizione di cui disponi. Ma non dimenticare che anche lo spazio gioca un ruolo da non sottovalutare assolutamente, in quanto non tutti i terrazzi hanno le stesse dimensioni e la medesima struttura: quindi nessun orto sarà mai uguale ad un altro, in quanto diversi sono i dettagli che fanno la differenza.  Ad esempio, faresti bene ad organizzare il tuo orto fai da te in terrazzo solo se questo è privo di inferiate che rendono difficile il passaggio della luce del sole, così come eventuali muretti.

Ora che sai come organizzare un orto sul balcone, è tempo di vedere quali sono le cassette ideale da utilizzare. Prosegui nella lettura!

Orto sul balcone: quali vasi e cassette utilizzare?

Per coltivare ortaggi sul balcone la scelta dei vasi e delle cassette giusti è davvero molto importante, per non dire fondamentale. Dunque, ti consigliamo di utilizzare vasi rettangolari di 25 centimetri di profondità, la quale varia ovviamente in base al tipo di coltivazione. Caso eccezionale, invece, è costituito dalla coltivazione del basilico, il quale si adatta perfettamente alla forma circolare del vaso. Altrimenti, potresti anche optare per le classiche “balconiere”, facilmente reperibili in qualsiasi negozio di giardinaggio o dal tuo fiorista di fiducia.

La soluzione ideale è proprio preferire vasi in coccio o terracotta, perfetti per mantenere il giusto livello di umidità del terreno, traspiranti e che non si riscaldano in maniera eccessiva durante le ore più calde del giorno. Contrariamente, con le fioriere in plastica, rischieresti che le radici delle piante prendano troppo calore, soprattutto in estate, e che in inverno gelino.

Non dimenticarti, infine, dei sottovasi: anche loro hanno una certa importanza e sono fondamentali per la raccolta dell’acqua in eccesso dopo l’irrigazione. Infatti, sono utilissimi per creare una regolare riserva di acqua per le colture.

È molto interessante, poi, scoprire come sia molto diffusa anche la tecnica dei tavoli di coltivazione: delle vere e proprie strutture in legno nelle quali organizzare e far crescere il proprio orto fai da te in terrazzo. Ovviamente, per fare ciò è necessario avere un balcone di ampie dimensioni.

Il kit perfetto per il tuo orto in terrazza

Organizzare un orto sul balcone richiede anche l’utilizzo degli strumenti adatti e, dunque, un kit perfetto per coltivare ogni tipo di coltura. Per prima cosa, procurati i vasi e le cassette ideali per il tuo nuovo spazio verde: sceglili in base alle colture che vuoi far crescere. Successivamente, procurati della yuta che servirà a ricoprire la base delle cassette e un telo in plastica da metterci sopra, sempre all’intero della fioriera. Ricordati di fissare il tutto con una sparachiodi, in modo da evitare il ristagno dell’acqua a permettere il corretto drenaggio del terreno.

Anche l’argilla fa parte del kit ideale per l’organizzazione del tuo orto handmade e va stesa per bene nella cassetta; subito dopo metti sopra del terriccio di buona qualità. Ovviamente, ti servirà anche una paletta da giardinaggio per scavare una buca all’interno della cassetta ed iniziare a piantare le colture da te scelte. Ora che hai tutto l’occorrente per iniziare a preparare il tuo orto sul balcone non ti rimane che scegliere le colture ortive da piantare. Non sai da che parte iniziare? Ti aiutiamo noi, ne abbiamo per tutti i gusti!

Orto sul balcone: cosa piantare?

Non sai se coltivare frutta o verdura nel tuo nuovo orto in cassetta? Ti sveliamo un segreto: puoi far crescere entrambe! Ovviamente abbiamo selezionato quelle che più si adattano alla crescita in vaso.

Il costo delle fragole, soprattutto negli ultimi anni, è cresciuto parecchio: ma da oggi potrai gustarti le tue, direttamente dal balcone di casa tua! Ebbene sì, le fragole sono una coltura che cresce facilmente anche in vaso: scegli contenitori di 30 o 40 centimetri di profondità e larghi 30, assicurandoti sempre che la terrà si ben drenata e senza alcun ristagno. Con costanza ed impegno, mangerai sicuramente le fragole più buone di sempre.

Tra le colture da piantare in un orto sul balcone non possono mancare prezzemolo e basilico: queste piante, infatti, sopportano molto bene gli sbalzi climatici e non possono quasi mai mancare nei piatti tipici della nostra tradizione. Ovviamente, è bene porre massima attenzione ai fattori caldo e freddo: in estate, assicurati che godano di una posizione ottimane e in inverno che non subiscano troppo gelo.

Zucchine e lattuga crescono molto bene in vaso, ma necessitano di contenitori con almeno 20 centimetri di profondità, di acqua quotidiana e sole. Anche queste, come molte altre piante, soffrono molto del ristagno di acqua nel vaso e quindi richiedono massima accortezza.

Per un sugo delizioso e fatto in casa, infine, puoi optare per i pomodori cresciuti direttamente sul balcone della tua cucina. Questa coltura, in particolare, necessita di una buona esposizione alla luce, nonché di contenitori di 30 centimetri di profondità e almeno 20 di larghezza. Utilizza una serie di bastoncini di legno per sostenerne i rami ed ottenere un buon risultato.

Non sei soddisfatta? Puoi scegliere di piantare nel tuo orticello anche cipolle, carote e barbabietole e melanzane, prediligendo sempre piante innestate e non dimenticando mai tutti i consigli che ti abbiamo dato.

© Italiaonline S.p.A. 2021Direzione e coordinamento di Libero Acquisition S.á r.l.P. IVA 03970540963

Come coltivare un orto sul balcone