Come riconoscere il tartufo

Come riconoscere il tartufo, dove trovarlo
l tartufi si trovano generalmente accanto ad alberi con cui vivono in simbiosi come querce, salici, pioppi, tigli e noccioli. Il profumo del tartufo cambia a seconda dell’albero accanto a cui vegeta. Trovarlo è molto difficile: solo l’olfatto particolarmente sensibile di alcuni cani addestrati è in gradi di riconoscerne l’odore.

Come riconoscere i tartufi, le varietà
I tartufi possono essere neri o bianchi: i primi generalmente sono più profumati, i secondi sono più rari e dunque più pregiati. Una legge, la 752/85, classifica i vari tipi di tartufo ed è utile ai cercatori per riconoscerli. Ci sono ad esempio il tartufo estivo, quello nero invernale, quello nero liscio, il tartufo moscato, il bianchetto. E’ consentito raccogliere solo i tartufi citati nel testo della lege, ricorrendo obbligatoriamente all’aiuto di cani addestrati.

Come riconoscere i tartufi, il cane da tartufo
Le razze più impiegate nella ricerca del tartufo sono il Labrador, il Border Collie, lo Spinone, il Lagotto, ma a volte vengono impiegati anche altri cani. Preferibilmente il mantello del cane da tartufo deve essere di colore chiaro, per individuarlo più facilmente nelle ricerche di tartufo notturne. Esistono scuole specifiche di addestramento di cani da tartufo, ma per potervi partecipare il cane deve superare severe prove olfattive preliminari, superate le quali l’addestramento si compirà nel giro di pochi giorni.

© Italiaonline S.p.A. 2021Direzione e coordinamento di Libero Acquisition S.á r.l.P. IVA 03970540963

Come riconoscere il tartufo