Come potare le rose: quando, come, gli attrezzi giusti

Le cose fondamentali da sapere: il periodo giusto per farlo e le istruzioni per non rovinare i roseti

Come potare le rose: quando potarle
Una potatura regolare e fatta a regola d’arte è un’operazione particolarmente importante per la fioritura delle rose. Con una buona potatura è possibile correggere la forma delle piante di rosa e stimolarne la fioritura.
Il periodo migliore in cui potare tutte le rose, a parte quelle rampicanti, è quello che precede la ripresa vegetativa, dalla fine di gennaio alla fine di marzo, a seconda del clima e dell’altitudine. Mai potare in pieno inverno o quando fa freddo, a meno che non si tratti di rampicanti.

Come potare le rose: gli attrezzi
Per potare le rose servono cesoie per i rami sottili e un segaccio per tagliare i rami più spessi. Dopo la potatura ricordatevi di disinfettarli, per non contaminare altre piante con eventuali parassiti.

Come potare le rose: istruzioni
I rami da tagliare sono quelli malati e i più vecchi. Il punto in cui tagliare è quello compreso tra la seconda e la terza gemma. Le rose antiche devono essere potate poco, mentre le rose a cespuglio devono essere potate in modo più drastico. Sulle rose rampicanti vanno eliminate tutte le foglie, che sono spesso infestate da funghi, e aggiungere alla terra altri 20-30 cm di letame, terra o compost.

 

© Italiaonline S.p.A. 2019Direzione e coordinamento di Libero Acquisition S.á r.l.P. IVA 03970540963

Come potare le rose: quando, come, gli attrezzi giusti