Come curare gli animali con l’omeopatia: consigli e rimedi

L'omeopatia può essere utile non solo per gli uomini, ma anche per curare molti disturbi degli animali

Omeopatia animali

Fonte: iStock Photos

Curare gli cane e gatto con l’omeopatia è possibile. I principi di corrispondenza che sono alla base dell’omeopatia valgono per gli animali esattamente come valgono per gli uomini. Il giusto rimedio omeopatico è quindi quello che provoca gli stessi sintomi che si manifestano nelle rispettive malattie.

Per semplificare questo concetto, prendiamo per esempio la cipolla: chi la maneggia soffre di lacrimazione degli occhi e gli cola il naso. Gli stessi sintomi del raffreddore. Ecco perché l’omepatia insegna a utilizzare la cipolla (Allium cepa) come una potenziale cura per questa comune patologia. Per trovare il giusto rimedio si deve osservare il proprio animale ammalato, facendo soprattutto attenzione alle circostanze in cui migliorano o peggiorano i sintomi. Meglio al freddo e peggio al caldo o viceversa? Meglio di notte o di giorno? Se possedete già dei farmaci omeopatici che avete utilizzato per curare voi e i vostri bambini, l’impiego anche per gli animali non vi causerà eccessivi problemi.

L’omeopatia può essere utile per gli animali anche come prevenzione oltre che come cura. Ecco perché si raccomanda di dare il calcium phosphoricum (fosfato acido di calcio) D6 ai giovani gatti a partire dal quarto mese di vita, in modo che possano avere denti forti. Una somministrazione di Ledum D200 ogni quattro settimane può contribuire alla protezione contro zecche, pidocchi, pulci e altri parassiti.

A questo riguardo, è consigliato anche l’aglio nella sua forma originaria, crudo o cotto nel cibo. Anche nei disturbi comportamentali di un animale domestico, l’omeopatia può rivelarsi molto utile. Per esempio, la Belladonna potrebbe aiutare i gatti che diventano aggressivi senza apparente motivo, e fanno i loro bisogni ovunque tranne che nella lettiera. O quando si manifestano accessi di rabbia o l’animale è improvvisamente molto sensibile al rumore e alla luce. Ma la Belladonna non può essere un rimedio valido per i gatti che mostrano una sola volta segni isolati di aggressività.

© Italiaonline S.p.A. 2019Direzione e coordinamento di Libero Acquisition S.á r.l.P. IVA 03970540963

Come curare gli animali con l’omeopatia: consigli e rimedi