Abbasso gli sprechi in cucina

Secondo un’indagine promossa dal sito Un anno contro lo spreco il 60% degli italiani butta il cibo nella pattumiera almeno una volta alla settimana.

Le cause principali dello spreco alimentare nelle case italiane sembrano essere:

  •  Cibo scaduto (“Era in offerta e ne ho preso di più!”)
  • Cibo da troppo tempo in frigo/dispensa (“Non ricordo quando l’ho preso, ma tanto non mi piace”)
  • Non avevo tempo di cucinare (“Mi sa che ne ho comprato troppo”)  

I più spreconi risultano essere i giovani, mentre i più virtuosi sono ovviamente gli anziani.

Chi fa la spesa prevalentemente (o esclusivamente) nei supermercati tende ad acquistare più di quanto gli serve perché approfitta delle offerte ed è costretto a comprare cibi freschi in confezioni troppo grandi per i suoi bisogni.

Senza contare che la qualità e il gusto di ortaggi, carni e latticini prodotti in modo intensivo si è talmente abbassata da rendere le persone meno sensibili all’idea di buttarlo nella pattumiera. 

Quali sono le regole base per abbassare lo spreco di cibo nelle proprie case? Niente di complicato, basta seguire le regole dei nostri nonni:

  • Scegli cibo di qualità nella giusta quantità
  • Prediligi prodotti di stagione e di provenienza locale
  • Usa il cibo che hai in dispensa prima di comprarne altro
  • Non sprecare gli avanzi

Fonte:

Abbasso gli sprechi in cucina