L’architettura entra… in bagno! Ecco le saponette ispirate allo skyline di Seoul

Arriva la raccolta fondi per finanziare un progetto dedicato al detergente più usato: ecco l'idea dei suoi creatori

Il design si nasconde in ogni cosa, anche in quelle che proprio non ti aspetti. Come ad esempio… le saponette! E non è neppure la prima volta che questo prodotto da bagno e di bellezza si veste di creatività: semplicemente, prima d’ora, non si era mai spinto fino a voler emulare uno skyline. Lo skyline di Seoul, per la precisione.

L’idea è dello studio creativo Ohk (alias Seung Tae Oh, Meeso Kim e Won Joon Lee), che ha chiesto aiuto al popolo di Kickstarter per finanziare il suo progetto, intitolato Urban Soap. Perché sono proprio “saponette urbane“, quelle progettate: quattro saponi, tutti diversi per forma e per fragranza, ispirati agli elementi architettonici di Seoul, capitale della Corea del Sud. «Il sapone è un materiale flessibile: lo abbiamo scelto per realizzare oggetti multi-sensoriali, che interpretano frammenti urbani attraverso la sensibilità della vista, dell’olfatto e del tatto», fanno sapere dallo studio Ohk.

Urban Soap

Fonte: Kickstarter

Così, #01 si ispira al Royal Palace, al pavimento irregolare in pietra del suo ingresso principale e al modo in cui questo riflette la luce; trasparente, la saponetta ha un sentore di bergamotto e di sandalo, e ricorda il terreno bagnato dalla pioggia di primavera. #02 rimanda invece a diverse forme architettoniche della città, si compone di due parti (una trasparente e una opaca) e ha un aroma muschiato di patchouli e di cedro, che ricorda la fierezza degli edifici di Seoul. C’è poi #03, che si ispira agli iconici dipinti del Royal Palace e alle luci al neon della città, e che ha note speziate e legnose con un cuore floreale che ricorda le passeggiate al tramonto, lungo i viali del palazzo; e, infine, c’è #04, che rimanda al tetto in tegole del Royal Palace, alla sua simmetria e alla sua continuità, e che ha un aroma floreale con una nota di cetriolo, omaggio alla luce e alle nuvole nel blu del cielo.

Urban Soap

Fonte: Kickstarter

Attualmente, le saponette Urban Soap sono solo una (splendida) idea, e la loro nascita è nelle mani degli utenti: chiunque, su Kickstarter, può partecipare alla raccolta fondi per la loro realizzazione. Con la speranza di replicare il successo di altre interpretazioni di design del prodotto detergente per eccellenza. Sulla celebre piattaforma di crowfunding, tempo fa, aveva infatti visto la luce un progetto simile, il Tetra Soap: ispirate ai tetrapodi, le strutture frangiflutti in calcestruzzo a incastro utilizzate lungo i litorali per smorzare l’intensità delle onde, le saponette 100% antiscivolo con olio extravergine d’oliva e olio di cocco, raccolsero in pochi giorni i soldi necessari alla loro realizzazione.

Piacerà allo stesso modo, l’architettura di Seoul?

L’architettura entra… in bagno! Ecco le saponette ispirate...