Sedie, poltrone, pouf e sgabelli: come scegliere i più trendy

Dal Salone del mobile spunti per sedute comode e di design

Un percorso tra funzionalità e materiali nuovi, tra comodità, fantasie, mille sfumature di colore e concept diversi, tutto per trovare la sedia perfetta.

Archiviata la noiosa e triste sedia di paglia, con o senza cuscino imbottito, oggi ci si affida al design per cercare linee più o meno sinuose e comode. Non basta un bel divano o una bella poltrona per rendere accogliente una stanza. La seduta è un pezzo d’arredamento importante su cui giovani designer e grandi nomi, concentrano le loro attenzioni.

Con la sedia giusta –  sorretta da una, tre o quattro gambe – minimalista per chi ama l’essenziale o morbida e sontuosa per chi ci vuol sprofondare dentro, può rivoluzionare il volto di una stanza.

Sedia, poltrona, pouf o sgabello se scelti bene riescono a impreziosire i mobili che stanno intorno, dare nuova vita a un vecchio tavolo, stabilire il carattere della casa.

Di forme strane o tradizionali, di materiali nuovi o antichi, coloratissime o tinta unita, lucide o opache, rigide o snodabili. A ciascuno la sua seduta. A due condizioni: che si adatti all’ambiente in cui è inserita e che sia comoda.

Basta sbirciare tra le novità del Salone del Mobile di Milano in rete, le idee non mancano: in legno riciclato e ridipinte, quelle fatte coi palloncini con cui i clown attorcigliano animaletti, con ruote e snodate, con le giunture in gomma per dondolarsi meglio, multistrato per cambiare colore ogni giorno, a puzzle, a nuvola, a specchio, a forma di glutei femminili o di bouquet di fiori. Basta saper scegliere.

© Italiaonline S.p.A. 2022Direzione e coordinamento di Libero Acquisition S.á r.l.P. IVA 03970540963

Sedie, poltrone, pouf e sgabelli: come scegliere i più trendy