Come scegliere le piante per arredare il terrazzo di casa

Saper scegliere nel modo giusto le piante per il proprio balcone non è semplice: ecco alcune regole per non rischiare di sbagliare

Avere un balcone, soprattutto per chi vive in città, è un grande lusso. In estate si possono organizzare piacevoli cene e aperitivi, mentre in inverno, si possono godere le giornate uggiose o con la neve, comodamente seduti in casa, osservando dalle vetrate il paesaggio. Per poterlo sfruttare al meglio però è importante saperlo arredare bene e non solo con mobili e oggetti di design, ma soprattutto con le piante. Un terrazzo fiorito mostra un’altra facciata della casa: sicuramente più curata e vivace. Scegliere le piante giuste però non è sempre semplice per questo è importante seguire alcuni consigli.

I criteri da valutare prima della scelta

Prima di lanciarsi in uno shopping sfrenato di piante, è importante valutare quali sono le caratteristiche del proprio balcone, in modo da effettuare la scelta più efficace. Come prima cosa è fondamentale valutare l’esposizione: a nord, a sud, a est o a ovest? Per il nord la scelta dovrà ricadere su piante che amano l’ombra, mentre per il sud il contrario. Per i balconi orientati a est e a ovest invece le piante ideali sono quelle che amano la penombra. Non è da sottovalutare nemmeno la presenza di palazzi o costruzioni che coprano i raggi del sole, anche in questo caso si tratta di un fattore che determina la scelta delle piante.

Il clima è un altro elemento decisionale molto importante: se in inverno la temperatura scende sotto lo zero, si dovranno prediligere piante più resistenti, mentre se in estate le temperature sono soffocanti, si dovrà optare per varietà abituate ai climi più caldi. Uno standard di riferimento sono i 15°: se la temperatura scende sotto questo livello gran parte delle piante dovrà essere posizionata all’interno, ad eccezione di alcune tipologie come l’erica. Inoltre anche lo spazio è una determinante fondamentale: i balconi grandi hanno più possibilità di giocare con le dimensioni delle piante, facendole crescere liberamente, mentre quelli piccoli dovranno accontentarsi solo di qualche vasetto. Molti si domandano se esistano regole per la scelta delle piante o la loro disposizione e in realtà, oltre ad aver valutato tutti questi criteri, il consiglio generale è di arredare il proprio balcone come se fosse un armadio, scegliendo quindi con cura i colori da abbinare, ma anche le forme.

Le piante da scegliere per arredare il terrazzo di casa

Il primo passo per tutti i principianti è iniziare dalle piante aromatiche: sono resistenti e richiedono poche cure. Le piante aromatiche sono straordinarie perché oltre ad abbellire il terrazzo, scatenano anche dei profumi inebrianti. Dopo aver fatto un po’ di pratica con le aromatiche, si può passare ad altre tipologie. Per un balcone all’ombra la scelta ottimale ricade sull’edera, che cresce benissimo in assenza di luce e non richiede particolari cure. L’edera può essere infestante, motivo per cui è perfetta per ricoprire le parti in metallo o in cemento del terrazzo. Anche i gerani sono perfetti per le zone d’ombra e sono coloratissimi. Per i balconi al sole invece la scelta è molto più ampia e sono tantissime le piante perfette per arredarlo, partendo dalle ortensie che necessitano solo di un po’ d’acqua su base settimanale e un po’ di concime liquido. Oltre alle ortensie si possono scegliere anche le bocche di leone, la surfinia che cresce alla velocità della luce, ma anche gli aceri, gli agrumi e il bambù.

Chi ha la fortuna di avere un terrazzo spazioso, può scegliere di creare anche un orto con pomodorini e insalata, il quale potrà essere al massimo del suo splendore per circa 3 mesi in un anno. Insieme alle verdure si possono provare a coltivare anche alcune piante da frutto come i ciliegi, i peschi nani, ma anche le more e i lamponi. Se si vuole ricreare un ambiente mediterraneo e si ha la possibilità climatica di farlo, una pianta da non perdere è la bouganville: coloratissima, profumata e decisamente estiva. Come tutte le piante mediterranee richiede cure e attenzione, quindi prima di sceglierla è importante fare tutte le valutazioni del caso. Infine, si possono scegliere anche le piante sempreverdi, che sono molto versatili e resistenti come il pino mugo, il ginepro, la pervinca, l’acero giapponese e la pilea che si rivela estremamente decorativa.

 

Come scegliere le piante per arredare il terrazzo di casa
Come scegliere le piante per arredare il terrazzo di casa