Arredare casa in stile shabby chic (spendendo poco)

Lo stile shabby chic è quello che preferisco: si può realizzare con poca spesa, è attuale e si addice ad ogni stile di arredamento, da quello più classico a quello moderno.

Simona Bondi

Simona Bondi Esperta di risparmio

Lo stile shabby chic è quello che preferisco: si può realizzare con poca spesa, è attuale e si addice ad ogni stile di arredamento, da quello più classico a quello moderno. Anche tu sei rimasta affascinata da questo stile? Oggi scopriamo insieme alcuni consigli per arredare casa in stile shabby spendendo poco o nulla!

Arredamento shabby chic: come realizzarlo

Lo stile shabby è perfetto per rendere “caldo ed accogliente” ogni ambiente: dalla camera, alla cucina al bagno, tutto può essere arredato in stile shabby.

Quello che contraddistingue questo stile è:

  • Cuori (in genere fatti di stoffa o appesi ai muri come quadri)
  • Mobili ad effetto “consumato”
  • Colori tenui che vanno dal bianco al pastello

I mobili e l’arredamento che rispecchiano lo stile shabby si possono acquistare ovunque: da Ikea, nei negozi specializzati per la casa ed anche online. Generalmente i prezzi per l’arredamento in stile “finto vecchio” sono piuttosto elevati.

Per fortuna possiamo spendere poco a nulla scegliendo di realizzare con le nostre mani dei mobili “shabbati”: basta comprare dei mobiletti usati nei mercatini (spesso ho suggerito l’acquisto di mobili usanti online) e levigarli o riverniciarli seguendo il nostro stile.

Un semplice vecchio tavolinetto in legno, debitamente levigato e riverniciato, può essere perfetto per arredare il nostro balcone o un sotto portico. Una vecchia cassa di legno, levigata ad HOC può trasformarsi in un complemento d’arredo per la camera o per il giardino. Allo stesso modo anche delle vecchie sedie possono donare un tocco speciale alla nostra casa!

La parole d’ordine dunque è riciclare l’usato: potresti avere qualche mobiletto anche nella tua soffitta o cantina!

Un’altra idea economica e che va per la maggiore è quella di comprare dei mobiletti nuovi e dallo stile semplice ed essenziale (Ikea è perfetta per questo scopo grazie ai prezzi low cost) che andremo poi a riverniciare seguendo i nostri gusti e lo stile della nostra casa.

Per ottenere un effetto shabby su un mobile nuovo spesso è sufficiente levigare (con della carta vetrata fina) alcune piccole aree del mobile per ricreare l’effetto “vecchio, usato”: infine si rifinisce il mobile con della vernice trasparente per proteggerlo dai graffi e dall’usura.

Infine, per rendere l’arredamento caldo e dolce allo stesso tempo, puoi procurarti dei soprammobili che rispecchino questo stile: cornici e quadretti da appendere, cuori shabby di stoffa, frasi in legno, portacandele, lanterne o vecchi vasi. Ormai li puoi trovare in vendita anche nei supermercati a prezzi davvero molto convenienti.

Simona Bondi

Simona Bondi Esperta di risparmio Appassionata di risparmio, dal 2008 gestisce il Blog DimmiCosaCerchi dove riporta iniziative promozionali dedicate al mondo del risparmio: campioni omaggio, concorsi a premio e buoni sconto sono all’ordine del giorno. http://www.dimmicosacerchi.it

Arredare casa in stile shabby chic (spendendo poco)