Arredamento bagno: i trend del 2018

Il bagno non è più solamente un locale di servizio: il suo ruolo  nelle nostre case è diventato negli anni sempre più importante. Perché è il luogo del relax, è  la stanza in cui ci prendiamo cura di noi stessi, ci regaliamo docce piene d’energia, bagni al ritmo di musica e di libri. In bagno ci trucchiamo, preparandoci per un appuntamento importante. Ecco allora che, quella stanza, viene curata in ogni suo dettaglio. Bagnitaliani, azienda leader del settore, con 30 anni di esperienza, ci racconta quali sono i trend bagno per il 2018 offrendo spunti preziosi a chi è in procinto di realizzare, ristrutturare o anche solo di rinfrescare un po’ questa importante parte della casa.

Innanzitutto, gli arredi: le nuove tendenze privilegiano quelli integrati, in cui sanitari, piani d’appoggio, contenitori e pareti attrezzate si uniscono a creare un unico modulo d’arredo. Una soluzione adatta anche agli ambienti più piccoli, ma soprattutto una soluzione pulita, ordinata, tecnologica.

Si può optare per il classico bianco, per il nero, per le sfumature del tortora o del grigio; oppure, si può osare con colori più originali, come il verde oliva. Se poi, arredi e sanitari (rigorosamente sospesi) li si sceglie in un colore neutro, allora ci si può sbizzarrire con le pareti. Perché uno dei trend bagno 2018 è proprio quello di giocare con i muri: si possono rivestire interamente con mattoncini smaltati, oppure si può scegliere una carta da parati (purché impermeabilizzata e con trattamento antimuffa). L’ultima tendenza, relativa proprio ai wallpaper, li vuole nella doccia. E con fantasie paradisiache.

I più raffinati, in cerca di elementi che regalino al proprio bagno una dimensione luxury, ameranno invece la soluzione che vede preferire – alle mensole – le nicchie. “Scavate” nella parete, a ridosso di vasca e doccia, sono perfette per contenere shampoo, bagnoschiuma e accessori vari. E, se opportunamente illuminate, regalano alla stanza un tocco di classe e un aspetto elegante. Da sottolineare, magari, con la scelta di top e lavabi in marmo da montare su mobili con dettagli in metallo prezioso.

In realtà, il vero trend bagno 2018 è lo stile vintage. Che si abbia un appartamento in stile moderno oppure classico, poco importa: il bagno perfetto, oggi, ha uno stile retrò. Uno stile che si ottiene giocando coi pavimenti e coi rivestimenti – la mattonella bianca lucida, di piccolo formato, è perfetta, ma anche le cementine nere opache vanno benissimo -, e poi con decorazioni, arredi e sanitari studiati. Lanterne d’ottone al posto delle tradizionali applique, mobili marroni oppure avorio o beige (il bicolore è in forte ascesa), impiego del legno con venature ben visibili, oppure del marmo vero o ancora del gres porcellanato a effetto marmo (a seconda del budget che abbiamo a disposizione), sempre nei toni del bianco, magari con striature grigio scuro. Per un bagno vintage, la vasca più indicata ha forme sinuose e piedini lavorati; il lavabo ha linee tondeggianti, ed è montato su una struttura d’acciaio lucido e marmo. Per completare l’ambiente, infine, si può pensare di introdurre – sempre che lo spazio sia adeguato – una poltrona dal rivestimento in velluto.

E il pavimento? Come deve essere in un bagno in linea con le tendenze 2018? I più visti, alle fiere di settore, sono stati i pavimenti a effetto legno o a effetto cemento, da abbinare a rivestimenti ispirati al battuto veneziano ma resi attuali da una palette di colori contemporanea. Molto utilizzati sono i pavimenti che danno l’illusione della terracotta, o della pietra di recupero, oppure quelli che –  identici al legno nell’aspetto – sono impreziositi con motivi decorativi: ci sono stampe a tema “jungle”, oppure fantasie che ricordano l’antica tradizione giapponese della lavorazione del legno, mediante una bruciatura realizzata su listoni di ceramica. Qualunque sia lo stile scelto, l’importante è che il proprio bagno abbia una personalità. Fortissima.

Arredamento bagno: i trend del 2018