Arredamento, le 6 tendenze per il 2021

Dagli angoli per il relax ai pezzi unici ai mobili trasformabili: la casa cambia e si evolve con noi e con le nostre (nuove) esigenze

Le tendenze per l’arredamento cambiano con il cambiare della società, delle sue abitudini e delle sue inclinazioni. E il 2021 non fa eccezione. Anzi, se possibile, sarà l’anno che maggiormente vedrà affacciarsi nuovi spunti e interessi, dopo un 2020 difficile, che ha visto la casa trasformarsi nella sua funzione. Non più solo nido e rifugio, ma anche luogo di lavoro.

Il modo di vivere gli spazi è cambiato radicalmente, si è evoluto e questo comporta inevitabilmente anche nuove necessità. In questo nuovo e del tutto inaspettato contesto sono emerse nuove necessità e prospettive. Una attenzione sempre maggiore alla sostenibilità e la ricerca di spazi flessibili e facilmente trasformabili sono le due correnti principali di questa piccola, ma inesorabile rivoluzione abitativa.

Correnti che sono confermate anche da Houzz, piattaforma specializzata in design e ristrutturazione, che grazie alla sua community di milioni di persone tra proprietari di abitazioni e professionisti del settore in tutto il mondo ha individuato 6 tendenze d’arredo che saranno protagoniste dei prossimi 12 mesi.

Design d’autore e arredi sostenibili

Mixare stili diversi, affiancando a mobili più classici e funzionali pezzi di design è una delle tendenze che già negli ultimi anni aveva iniziato a prendere piede. Perché quando un oggetto o un elemento d’arredo è unico la sua bellezza è in grado di trasformare tutto l’ambiente circostante e di caratterizzarlo a colpo d’occhio.

Negli anni del grande ritorno in auge del vintage, questa tendenza emerge ancora di più, grazie a mobili d’altri tempi che con il recupero e le reinterpretazioni possono tornare a nuova vita. A fare la differenza, in fondo, è il gusto personale: basta una poltrona, una scrivania, anche un semplice quadro per rivoluzionare la percezione che si ha di una stanza. Ed è proprio questo il bello dell’arredamento, si può giocare con i dettagli o puntare tutto su pochi pezzi distintivi. Ogni tocco può stravolgere tutto.

Poltrona design

Il bagno cerca colore e diventa un salottino

Anche il bagno negli anni si è evoluto ed è diventato un ambiente al quale prestare sempre più attenzione. Secondo le ultime tendenze analizzate da Houzz, fino a poco tempo fa le toilette più apprezzate erano quelle superminimal, se non addirittura total white.

Adesso tra le classifiche di gradimento della piattaforma si trovano sempre più spesso bagni dalla forte personalità, con tonalità pastello per le piastrelle o le pareti e che vedono l’introduzione di complementi d’arredo come stampe, foto, statuine o addirittura libri. Decorazioni che rendono l’ambiente più caldo e vivibile, quasi come una zona living. Anche in questo caso per adeguarsi non è necessario ripartire da zero, ma aggiungere piccoli dettagli che possano caratterizzare l’ambiente.

Tendenze bagno

Casa flessibile e soluzioni salvaspazio

Il settore dell’arredo ormai si è evoluto tantissimo anche da un punto di vista tecnico, con aziende che continuano a innovare e rinnovarsi, offrendo soluzioni sempre più funzionali per ottimizzare gli spazi o consentire molteplici utilizzi. La parola chiave del 2021 sarà “flessibilità”.

Una flessibilità necessaria non solo per il mondo del lavoro, ma anche per la casa e la vita quotidiana. Arredi convertibili, letti che rientrano o si trasformano in divani, tavoli da pranzo che scompaiono o che possono tramutarsi in poche mosse in scrivanie: queste saranno le soluzioni più richieste e che si sposeranno con un nuovo modo di vivere, che vede la casa sempre più protagonista.

Tendenze casa

Ritorno del rustico

Il lockdown e la pandemia hanno inevitabilmente condizionato in maniera del tutto inaspettata gli interessi e le prospettive degli utenti, specie quando si parla della casa e dell’arredamento, che devono adattarsi alle nuove esigenze. Se in tanti, infatti, meditano un allontanamento dalla città e un ritorno alla campagna, come emerge da alcuni studi sul settore immobiliare, va da sé che si registri un sempre maggior interesse per il rustico anche come stile di arredo.

Così tornano in auge le cucine accoglienti, calde e luminose, dove il legno la fa da padrone insieme ad altri materiali naturali, ai mattoni a vista o alla muratura. Una scelta che va incontro all’idea di un modo di vivere più sostenibile e che ricorda le vecchie case di campagna, con le cucine che diventavano l’ambiente principale nel quale riunire l’intera famiglia.

Casa cucina rustica

Impossibile rinunciare alla zona lavoro

Con lo smart working l’ufficio è entrato prepotentemente nelle case e ha stravolto la quotidianità fatta di orari precisi e di momenti distinti tra lavoro e svago. Quanti in questi mesi si sono dovuti adattare alla nuova vita durante il lockdown, occupando il tavolo da pranzo con computer e device o – peggio – adibendo il divano a nuovo ufficio.

Il 2021 è l’anno che segna la fine di spazi improvvisati o male organizzati (anche solo per salvaguardare schiena e articolazioni), prediligendo angoli attrezzati per il lavoro da remoto o stanze che con piccoli accorgimenti possono trasformarsi in studi. Qualche esempio? Pareti in vetro utilizzate come separé o tappeti per delimitare le aree. In questo modo ognuno avrà lo spazio per trovare la concentrazione giusta per studiare o lavorare e potrà tornare a rilassarsi sul divano per guardare una serie tv.

Casa lavoro

Angoli di relax e pace

Direttamente collegata alla tendenza precedente. Quando la casa diventa anche luogo di lavoro è importante saper differenziare gli spazi e riuscire a ritagliarsi angoli in cui dedicarsi a se stessi, ai propri interessi, al benessere o al relax. Così tra le tendenze per l’arredo 2021 diventeranno un must gli angoli da dedicare alla meditazione, alla lettura, allo svago. Un luogo dove staccare con la mente e ritrovare la pace. Perché quando ci si ritrova a vivere sempre all’interno delle stesse pareti, magari con altre persone, non sempre è facile avere un posto in cui trovare rifugio, in cui fuggire dalla routine. Per averlo non è necessario avere a disposizione chissà quanti metri quadrati.

Anche in questo caso basta poco, anche solo un angolo, da arricchire con qualche tocco di verde, per sfruttare l’energia che questa tonalità trasmette (magari attraverso le piante o anche solo una parete colorata). E poi via libera a cuscinoni, poltrone avvolgenti, candele, stampe. Qualunque cosa permetta di ritrovarsi.

Casa relax

© Italiaonline S.p.A. 2021Direzione e coordinamento di Libero Acquisition S.á r.l.P. IVA 03970540963

Arredamento, le 6 tendenze per il 2021