PROMO

Risposa l’ex moglie malata per aiutarla

Lei potrebbe non superare il 2016 e vive in una catapecchia. Lui la risposa per garantirle le cure e una casa

Una storia commovente, una storia di affetto vero: è quella di Ruggero Priarollo e Mariarosa Da Rù. I due si sono separati ma in seguito alla malattia di lei (Mariarosa è cardiopatica e malata di tumore) lui ha deciso di risposarla dopo 25 anni.

Nel 1990 infatti le loro strade si sono divise e il loro matrimonio è finito. Ma oggi la signora Da Rù è in condizioni disperate. E’ in attesa di un intervento chirurgico per l’asportazione di un tumore e vive in uno stato di grande indigenza, in una catapecchia insalubre nel Bellunese, poiché riceve una misera pensione di invalidità di 270 euro mensili. L’aspettativa di vita che le hanno dato i medici è di un anno, spiega il figlio Christian, emigrato in Germania nel 2014 in cerca di lavoro.

anziani_gallery

Cancro: segnali da non sottovalutare

La toccante storia è stata raccontata dalla Tribuna di Treviso. Ruggero, muratore in pensione, ha deciso di riaccogliere l’ex moglie nella sua casa, un alloggio popolare nel comune di Contea. Ma c’è un problema: la presenza della nuova inquilina deve essere approvato dall’addetto dell’Azienda territoriale per l’edilizia residenziale.

Il danno e la beffa, perché l’Ater ha negato a Mariarosa Da Rù il permesso di restare nell’appartamento asseganto a Ruggero, se non in maniera temporanea. «Il motivo? Mamma risulta residente ad Alano, in una casa diroccata non certo abitabile – racconta Christian – Inoltre i miei sono divorziati e dunque mamma non può rientrare nel nucleo familiare di papà». Dopo il gesto del marito pronto a risposarla si attende un segnale da parte delle istituzioni, che finora hanno taciuto o negato aiuti.

© Italiaonline S.p.A. 2022Direzione e coordinamento di Libero Acquisition S.á r.l.P. IVA 03970540963

Risposa l’ex moglie malata per aiutarla