Nuova dieta mediterranea, anche coi surgelati. I consigli del nutrizionista

Come evidenziato dal Dottor Giorgio Donegani, i surgelati sono oggi molto utili nell'ambito di un approccio all'alimentazione che tiene conto di ritmi di vita spesso serrati

Sono trascorsi ormai dieci anni da quando la dieta mediterranea è stata proclamata Patrimonio Unesco. Le peculiarità del regime alimentare tipico dei Paesi che si affacciano sul Mare nostrum sono cambiate da quando il biologo e fisiologo Ancel Keys ha iniziato ad approfondire i vantaggi del sopra citato approccio alla tavola.

Oggi come oggi, si può parlare, a ragione, di Nuova Dieta Mediterranea. Quando la si nomina, è necessario citare la centralità sempre maggiore che hanno gli alimenti surgelati. Come evidenziato dal Dottor Giorgio Donegani, tecnologo alimentare ed esperto in nutrizione ed educazione alimentari, si possono tranquillamente definire essenziali.

In virtù della loro eccellente qualità e della sicurezza, permettono di rispettare le linee guida della dieta e, nel contempo, di adattare il proprio modo di mangiare a dei ritmi ben diversi rispetto a quelli che caratterizzavano la quotidianità nel XIX secolo quando, con il prezioso aiuto della moglie Margaret, Ancel Keys ha scritto una delle pagine più importanti della storia della scienza.

L’esperto, che ha sottolineato come parlare di dieta mediterranea voglia dire chiamare in causa anche l’importanza dell’attività fisica e in generale l’attenzione all’ambiente, ha specificato che, grazie alla scelta dei surgelati, è possibile non trascurare la varietà di nutrienti a tavola.

Da non dimenticare, sempre secondo il suo punto di vista, è anche il fatto di avere sempre a disposizione prodotti di stagione in quanto, soprattutto quando si parla di ortofrutta, i surgelati vengono realizzati con gli ortaggi raccolti nel momento migliore.

Il Dottor Donegani ha fatto cenno anche a un altro alimento importantissimo nella dieta: il pesce. Ha fatto presente che, grazie ai surgelati, si può superare il piccolo scoglio della preparazione spesso complessa e averlo a disposizione immediatamente utilizzabile.

Quando si parla dei surgelati, che come riporta  il CREA nelle sue linee guida sono considerati oggi come i protagonisti della nuova dieta mediterranea, è bene rammentare che si tratta di alimenti molto simili a quelli freschi per quanto riguarda la ricchezza in principi nutritivi. Per questo, a detta di Donegani, si possono includere senza problemi nella dieta mediterranea.

Come tutto quello che ci circonda, anche la dieta che ha reso l’Italia ancora più famosa nel mondo si è adattata e, al giorno d’oggi, grazie agli alimenti surgelati, trattati con tecniche che permettono di salvaguardare al meglio le caratteristiche organolettiche di ogni cibo, consente di portare in tavola piatti salutari e gustosi anche quando si ha magari poco tempo per cucinare.

Concludiamo rammentando che, prima di mettere in atto qualsiasi variazione nella propria dieta, è opportuno chiedere consiglio al medico curante.

© Italiaonline S.p.A. 2020Direzione e coordinamento di Libero Acquisition S.á r.l.P. IVA 03970540963

Nuova dieta mediterranea, anche coi surgelati. I consigli del nutrizio...