Non andare in bagno può portare alla morte

Il noto gastroenterologo americano Kyle Staller avverte che trattenersi può avere gravi conseguenze per la nostra salute, fino ad arrivare al decesso

Trattenersi e non andare in bagno (attenzione ai sintomi gastrointestinali) può portare a gravi rischi per la nostra salute, fino ad arrivare alla morte. Questo è quanto sostiene il noto gastroenterologo statunitense, Kyle Staller. Quando gli stimoli diventano impellenti, non bisogna sforzarsi di rimandare. Meglio usufruire di un bagno pubblico, senza aspettare di arrivare a casa propria: è il consiglio che il medico americano, che lavora presso il General Hospital del Massachusetts, dà ai suoi pazienti.

Stando a quanto afferma il dottor Staller:

Resistere tutte queste ore, senza liberare il corpo appena si ha lo stimolo, può rendere costipati e provocare disfunzioni muscolari.

Non solo, può provocare seri danni anche prendere i lassativi:

Il loro uso è dannoso perché stravolge il metabolismo.

pancia-piatta-642

COME AVERE UNA PANCIA PIATTA

Il trattenersi impedisce al corpo di espellere tossine dannose e il gastroenterologo avverte:

Se le feci non vengono liberate al momento opportuno, tendono a indurirsi e progressivamente il corpo avrà sempre più difficoltà ad espellerle. Questo, a lungo termine, può causare problemi cardiovascolari anche gravi e, in alcuni casi, anche alla morte.

Dunque, la stitichezza può avere delle conseguenze più gravi di quanto si pensa.

>>> ECCO I CONSIGLI PER AVERE LA PANCIA PIATTA

© Italiaonline S.p.A. 2020Direzione e coordinamento di Libero Acquisition S.á r.l.P. IVA 03970540963

Non andare in bagno può portare alla morte