Le ricette contro il cancro: cibi promossi e bocciati

La dottoressa Lisa Casali, promotrice dell'iniziativa AIRC, Il Benessere Vien Mangiando, ci suggerisce piatti gustosi per stare in forma e allontanare il rischio tumore

Ormai è assodato: la salute comincia dalla tavola. Dunque, l’alimentazione corretta e un buon stile di vita sono le regole base per mantenersi in forma e allontanare il pericolo di ammalarsi di cancro. In questo senso AIRC (L’Associazione Italiana per la Ricerca sul Cancro) si è fatta promotrice dell’iniziativa, “Il Benessere Vien Mangiando”, che intende sensibilizzare proprio sul tema del cibo sano e sostenibile.

Per saperne di più, ci siamo rivolti alla scienziata ambientale Lisa Casali, che insieme al deejay Max Brigante, hanno presentato quattro video-ricette all’insegna dell’alimentazione sana (nel video qui sopra potete seguire quella dedicata ai broccoli), promuovendo la campagna di sensibilizzazione voluta da AIRC. Poiché le cattive abitudini sono difficili da sradicare, i consigli e i piatti suggeriti dall’esperta ci potranno aiutare a stare bene, senza rinunciare al gusto.

Il “Benessere Vien Mangiando”, questo il titolo dell’iniziativa AIRC, quanto è importante la corretta alimentazione per la prevenzione?
Ormai è più che assodato lo stretto rapporto tra alimentazione e benessere. Il cibo definisce chi siamo oggi ma anche quello che saremo domani. Una corretta alimentazione è fondamentale ad ogni età, è fondamentale un corretto “imprinting” alimentare da bambini ma allo stesso modo una dieta sana da adulti sia per il benessere che per la prevenzione di diverse patologie.

Arancione, rosso, viola e verde: i colori della salute in tavola. Può associare ad ogni colore un alimento e definire una sua virtù?
Arance, Pomodoro, Barbabietola, Cavolo nero, le proprietà di frutta e ortaggi sono così tante che sarebbe difficile sceglierne una sola virtù. Quello che consiglio a tutti è di seguirne la stagionalità e portare in tavola più possibile un arcobaleno di colori! In questo modo saremo certi di aver fatto il pieno di tutte le proprietà benefiche di questi preziosi ingredienti.

Quali comportamenti possiamo adottare per seguire una cucina realmente sostenibile?
Seguendo la dieta mediterranea e tutti i consigli di un’alimentazione sana si riduce anche il proprio impatto ambientale. Un largo consumo di frutta e ortaggi di stagione, legumi, cereali integrali e semi oleosi non solo dà grandi benefici per la salute ma anche per l’ambiente. Allo stesso modo è importante ridurre il consumo di carne, soprattutto carni rosse, poche e di grande qualità.
Un discorso a parte merita il pesce, se ne consiglia il consumo di 3-4 porzioni a settimana ma da un punto di vista della tutela dei mari è importante non fare scelte casuali. Per essere certi della sostenibilità della pesca una soluzione è scegliere prodotti con il marchio MSC (Marine Stewarship Council) per il pescato e ASC (Aquaculture Stewarship Council) per l’allevato.

Quale ingrediente non deve mai mancare in cucina?
Personalmente vado pazza per i legumi, li mangio anche a colazione e sono certa dei loro benefici per l’organismo.

Esiste un cibo perfetto per la salute?
Uno solo credo di no, ma un mix di frutta e ortaggi di stagione sono sicuramente un bell’aiuto.

Quali sono gli alimenti da bandire assolutamente dalla dieta?
Personalmente ho bandito, che però non significa che ogni tanto uno sgarretto si possa fare, le bibite gasate e vari prodotti industriali pieni di zuccheri e grassi come le classiche merendine.

Può dedicare una ricetta sana e sostenibile alle amiche di DiLei?
Vi regalo il mio burger di verdure e legumi. Al posto degli ortaggi si può usare anche lo scarto dell’estratto/centrifugato o semplicemente scarti vegetali. È perfetto per la pausa pranzo in ufficio e facilissimo da fare. Qui trovate anche un video con i dettagli per farlo.

Ingredienti
100g di carote lessate,
100g di barbabietole precotte,
60g di ceci lessati
1 cucchiaio di farina di ceci
olio extravergine
sale e peperoncino
pane da burger
1 cucchiaio di maionese preparata con l’acqua di cottura dei ceci (trovate la ricetta sul blog di Lisa Casali, Ecocucina)

Procedimento
Frullate le verdure cotte avanzate con i ceci, condite con sale e peperoncino. Unite un cucchiaio di farina di ceci e impastate. Date la forma di burger al composto e cuocete in padella su entrambi i lati. Tostate il pane. Componete i burger con pane tostato, burger e maionese.

Lei ha un blog di successo, Ecocucina, può il web aiutare a diffondere l’idea di un modo consapevole e sano di nutrirsi?
Assolutamente sì, il web e i social sono fondamentali per amplificare la propria voce, per raccontare la propria esperienza, spiegare, coinvolgere le persone, raccogliere commenti.

© Italiaonline S.p.A. 2020Direzione e coordinamento di Libero Acquisition S.á r.l.P. IVA 03970540963

Le ricette contro il cancro: cibi promossi e bocciati