7 insoliti rimedi per levare i chili presi a Natale

Incredibili ma veri, i fantastici sette: curcuma, zenzero, barbabietola e peperoncino. Ma anche togliere il bianco della lingua e auto-massaggi all'addome. Non ci credete?

Lo sapevate che dopo le feste, in media, si accumulano dai 5 ai 7 chili e si arriva ad ingurgitare l’equivalente di oltre 10 mila calorie al giorno?

lancio_gallery-(3)

In particolare, le donne in queste occasioni tendono ad abusare di dolci, che favoriscono l’aumento della cellulite e la ritenzione idrica, mentre gli uomini eccedono con cibi salati e grassi che favoriscono l’aumento dell’adipe viscerale.

Se pure non lo sapevate, sicuramente lo avrete riscontrato sulla vostra pelle. O meglio, pancia.

E il problema non sono solo i chili in più. Spiega l’esperta all’Adnkronos Salute

L’eccessivo introito di alimenti spesso fritti, troppo conditi, troppo dolci, sottopone il nostro corpo ad uno sforzo eccessivo ed aumenta la produzione dei radicali liberi, fra i principali responsabili dell’invecchiamento e delle tossine che si accumulano nell’intestino arrecandogli una sofferenza che si traduce in meteorismo, costipazione e talvolta diarrea e sovraccaricando il fegato che deve gestire e metabolizzare ogni sostanza introdotta in una condizione di steatosi (aumento del grasso epatico)

Ma non disperate, nulla è perduto: Almeno secondo Missori, autrice del libro Allenati, Mangia e Sorridi- Riequilibra l’intestino e torna in forma con il programma Re-Start che individua 7 rimedi infallibili per depurarsi e ritrovare la forma perduta.

Ecco i 7 punti per un Re-Start alimentare:

1) Pulire la lingua.
L’avreste mai detto? Eppure sulla lingua si depositano batteri del cavo orale, funghi, lieviti, tossine espulse dall’organismo e cellule di sfaldamento che vanno a formare una patina bianca, che talvolta vira al giallo-grigio quando l’accumulo è eccessivo e cronico. Se la lingua non viene pulita con regolarità, ogni volta che si deglutisce questa patina viene ingerita e va a sovraccaricare l’apparato digerente alterandone la funzione.
Quando si è stressati, si mangiano troppi grassi e zuccheri, si aumenta di peso, si soffre di colon irritabile, di gonfiore addominale, la patina aumenta perché aumenta lo stato di intossicazione e ce ne possiamo accorgere anche per l’alito cattivo. La pratica di pulire la linguaè antica e appartenente all’Hathayoga.
Ma come fare? Bisogna pulire la lingua tutte la mattine al risveglio con un cucchiaino: tirare fuori la lingua, poggiare il cucchiaino alla base della lingua con il lato concavo verso l’alto e spostarlo in avanti sulla lingua stessa, pulire il cucchiaino dalla patina e ripetere 3-4 volte.

2) Auto massaggi sull’addome
Favorisce la distensione del colon irritato dagli abusi alimentari e dallo stress, migliora la peristalsi e stimola il dimagrimento del grasso sottocutaneo. Bisogna utilizzare l’olio di mandorle o di oliva da scaldare leggermente a bagno maria, aggiungere 2-3 gocce di olio essenziale di finocchio se prevale il gonfiore, di limone se prevale il grasso, di lavanda se è presente la colite da stress. E’ possibile utilizzarli contemporaneamente. Sdraiarsi sul letto, sul divano o su un tappetino e scoprire la pancia. Applicare l’olio con la mano destra piatta con un movimento circolare da destra a sinistra, tenendo la mano premuta per 4-5 secondi sulle zone più dolenti. Un auto massaggio di cinque minuti faciliterà il dimagrimento perché migliora la circolazione venosa e linfatica dall’addome, aiuta a rimuovere i ristagni di gas e cibo, migliora la percezione del proprio corpo rendendoci più consapevoli sullo stato di salute dell’apparato digerente

3) Fare movimento
Salire le scale a due a due almeno 5 minuti, 3-4 volte a settimana, preferibilmente prima del pranzo. Questo farà aumentare il dispendio calorico, favorirà la riduzione della cellulite e dell’adipe e la produzione endogena dell’ormone GH che aiuta a ridurre il grasso addominale.

4) Azione detox.
Utilizzare la barbabietola rossa come arma disintossicante. Aiuta ad eliminare le tossine e migliora la circolazione facilitando la scissione del grasso. Aggiungerla crudo o cotta al vapore nel frullato della mattina, nell’insalata del pranzo o nella zuppa della sera.

5) Azione antinfiammatoria.
Arricchire l’olio che si utilizza per condire con spezie antiossidanti che favoriscono il dimagrimento aumentando la combustione dei grassi e riducendo l’infiammazione dei tessuti. Curcuma, peperoncino e pepe sono l’ideale. Per 1 litro di olio extra vergine d’oliva aggiungere 3 cucchiai di curcuma in polvere, 1 cucchiaio di peperoncino macinato ed 1 cucchiaio di pepe nero. Agitare e lasciar riposare per 2 giorni e poi iniziare ad utilizzare.

6) No latte
Meglio bere il latte vegetale al cacao crudo e peperoncino che aumenta la termogenesi, è ricco di antiossidanti e favorisce il dimagrimento. Utilizzare come base il latte di mandorle, a cui aggiungere del cacao crudo (non tostato), il peperoncino e lo sciroppo d’acero che favorisce la funzionalità intestinale.

7) Via le tossine
Bere un infuso a base di semi di lino e zenzero al giorno, meglio la sera prima di dormire, per lenire l’intestino, ridurre l’infiammazione e favorire l’eliminazione delle tossine intestinali migliorando l’evacuazione. Utilizzare 1 cucchiaio di semi di lino, 1 cucchiaino di zenzero fresco grattugiato o in polvere e portarli ad ebollizione in circa 300 ml di acqua. Lasciare in infusione per 15 minuti. Filtrare e poi bere.

 

Rispondi

Effettua il login con uno di questi metodi per inviare il tuo commento:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

7 insoliti rimedi per levare i chili presi a Natale