Ventre piatto: i 5 alimenti anti gonfiore

Ecco i principali alimenti da assumere per sconfiggere il fastidioso senso di gonfiore

Un vero toccasana per sgonfiare l’addome e depurarsi è il finocchio. Da consumare sia crudo che cotto, il finocchio contiene oli essenziali che hanno la proprietà di favorire la produzione di succhi digestivi, facilitando in questo modo il transito intestinale. Inoltre, possiede la proprietà di bloccare i processi fermentativi intestinali che sono la principale causa della formazione di gas nel sistema digestivo. E’ efficace anche sotto forma di tisana, preparata ponendo in infusione i semi di finocchio, e sorseggiata calda a fine pasto.

Il peperoncino piccante vanta ottime proprietà digestive: contiene infatti capsaicina, sostanza che non solo responsabile del gusto forte del peperoncino, ma che è anche in grado di sollecitare la produzione di succhi digestivi e di favorire l’eliminazione delle tossine e dei gas dall’organismo, riducendo velocemente la sensazione di gonfiore. Ha inoltre la proprietà di velocizzare il metabolismo, anche se è sconsigliata la sua assunzione se si tende a soffrire di emorroidi.

Molto simile al finocchio, sia per l’aroma che per le proprietà è l’anice, una pianta da tempo nota per la sua azione digestiva: contiene infatti l’anetolo, un olio essenziale in grado di combattere le fermentazioni intestinali ed in grado di ridurre i fenomeni di meteorismo, attenuando il senso di gonfiore. Inoltre ha proprietà antispastiche, utile quindi per distendere la muscolatura intestinale. Per beneficiare al massimo dei suoi effetti benefici, andrebbe utilizzato per la praparazione di tisane, anche in questo caso ponendo in infusione i suoi semi.

Conosciuto anche come ginger, lo zenzero è una vera panacea per combattere il gonfiore addominale. Di questa spezia viene comunemente usata la radice, sia come condimento in ambito culinario, sia come tisana digestiva: il principio attivo grazie al quale è possibile l’azione digestiva è il gingerolo: questa sostanza è in grado di ristabilire il giusto pH intestinale, nonchè di promuovere la peristalsi, cioè quella serie di movimenti intestinali che rende possibile il transito di cibo.

In ultimo la menta piperita, largamente utilizzata come condimento e come base per la preparazione di caramelle e tisane, deve le sue proprietà anti gonfiore al notevole contenuto di mentolo, principio attivo dalle proprietà spasmolitiche: riduce spasmi e dolori addominali, rilassando la muscolatura intestinale. Inoltre grazie alle proprità carminative, facilita l’espulsione dei gas intestinali, riducendo velocemente il senso di pesantezza addominale.

Immagini: Depositphotos

Ventre piatto: i 5 alimenti anti gonfiore