Uova a colazione, perché aiutano a dimagrire

Ricche di proteine, aiutano a ottimizzare il dispendio energetico e favoriscono la sazietà

Da diversi anni a questa parte, si enfatizza l’introduzione di cibi non dolci nello schema alimentare del primo pasto della giornata. In questo novero è possibile includere le uova. Come mai può rivelarsi utile consumarle a colazione? In che modo influiscono sul peso? La scienza si è più volta interrogato in merito. Degno di nota a tal proposito è uno studio condotto nel 2005 da un gruppo di esperti della Saint Louis University (USA).

L’equipe sopra citata ha confrontato gli effetti di una colazione a base di uova con un primo pasto della giornata contraddistinto invece dall’assunzione di bagel. Per approfondire tutto questo, hanno reclutato un campione di 30 donne dal BMI minimo pari a 25 kg/m2 e di età compresa tra i 25 e i 60 anni.

Nel corso di questo studio randomizzato, le partecipanti sono state invitate, a seguito di un digiuno notturno, a consumare le due colazioni sopra ricordate (previa chiaramente divisione in due gruppi). Gli studiosi hanno osservato che, nel periodo che precedeva il pasto di metà giornata, le donne che avevano consumato le uova a colazione risultavano più sazie. Dati alla mano, nel loro caso è stata riscontrata un’assunzione a breve termine di quantità di cibo più ridotte.

Sono diversi i motivi per cui vale la pena aggiungere le uova ai cibi assunti a colazione. Quando le si nomina, è importante citare il loro contenuto in proteine, che ha un ruolo cruciale nel controllo del peso. Anche in questo frangente, si può parlare di diverse testimonianze scientifiche. La maggior parte di questi lavori di ricerca si concentra sull’effetto termogenico di questi nutrienti. Da citare a tal proposito è uno studio pubblicato nel 1996 e condotto da un’equipe attiva presso il Rowett Research Institute di Aberdeen (UK).

Gli esperti appena citati si sono concentrati sugli effetti dell’assunzione di proteine sul dispendio energetico nell’arco delle 24 ore su soggetti che seguono una dieta con restrizione calorica (8 individui di ambo i sessi e di età compresa fra i 31 e i 57 anni).

Al follow up, è stato possibile individuare un’influenza dell’apporto proteico sullo smaltimento delle calorie, che non risulta assolutamente compromesso. Concludiamo facendo presente che, prima di iniziare a consumare le uova a colazione, è il caso di chiedere consiglio al proprio medico curante o a un esperto di scienze dell’alimentazione.

© Italiaonline S.p.A. 2020Direzione e coordinamento di Libero Acquisition S.á r.l.P. IVA 03970540963

Uova a colazione, perché aiutano a dimagrire