Tutta la verità sullo yogurt: proprietà e bugie

Da una biologa nutrizionista i benefici che si possono trarre dagli yogurt, ma non solo

Negli ultimi anni sempre più un alimento naturale come lo yogurt viene presentato come una sorta di panacea, di rimedio universale contro numerosi mali. E al di là delle sue proprietà effettive, gli yogurt immessi sul mercato ormai promettono miracoli: risolvono il problema della stipsi, rinforzano il sistema immunitario, combattono le allergie e sconfiggono il colesterolo. Ma cosa ne pensano gli esperti di alimentazione? La dottoressa Maria Rosaria D’Isanto, biologa nutrizionista specialista in scienza dell’alimentazione, direttore scientifico del sito Nutrizionedieta.it e referente dell’Abni, l’Associazione biologi nutrizionisti italiani, spiega che le cose non stanno proprio come dicono gli spot.

Dottoressa, intanto quali sono le proprietà nutrizionali di questo alimento molto diffuso nei Paesi dell’Est e in Francia e arrivato qui in Italia relativamente tardi?
Lo yogurt è un’alternativa al latte di cui ha pari proprietà nutrizionali. Avendo il lattosio già completamente digerito è più assimilabile. Potrebbe quindi essere più indicato rispetto al latte per chi ha un’intolleranza al lattosio. A livello di calcio e proteine possiamo considerarlo un latte trasformato. Sostanzialmente è un buon alimento. Abbiamo anche la forma magra se si parte da un latte scremato. In più ha l’effetto di introdurre microorganismi che hanno una loro utilità a livello di intestino, ovvero migliorare la flora batterica delle persone. Una curiosità: possiamo considerarlo il primo prodotto tecnologico dell’uomo.

Fino a che punto si tratta di un alimento salutare?
Quando abbiamo un intestino ben funzionante, migliora un po’ tutto. In questo senso più che un’azione diretta si ha un organismo che funziona meglio. Si parla infatti di ecologia del tubo intestinale. Se le popolazioni dei microrganismi sono ben distribuiti c’è sicuramente un beneficio globale.

Bene, ma per esempio gli yogurt specifici per combattere il colesterolo sono efficaci?
No se la loro assunzione non è in contemporanea collegata a un’alimentazione corretta. Certo, in questi yogurt ci sono un po’ di fitosteroli, delle sostanze di origini vegetale che riducono l’assorbimento del colesterolo. Ma l’importante è ridurre i grassi saturi e avere un’alimentazione più ricca di fibre, frutta e verdure. Se c’è anche questo, lo yogurt può avere un effetto, da solo è inefficace. Non esiste l’alimento miracoloso. Si parte comunque da un prodotto valido che ha una buona azione sull’apparato digerente e quindi la salute ha dei benefici: da qui a dire che risolvo tutto mangiando yogurt ne corre. Se lo stile di vita è sedentario poi lo yogurt non basta.

E dei prodotti che si propongono di rinforzare il sistema immunitario cosa ne pensa?
In questi ultimi anni si parla di alimento funzionale, cioè di alimenti che migliorano il benessere. Quindi diciamo che riesce a migliorare l’ecologia dell’intestino. Con i suoi microrganismi fa utilizzare meglio alcune sostanze che l’organismo non riuscirebbe a scindere: l’amido resistente, gli oligosaccaridi. Lo yogurt può aiutare ma c’è bisogno di fibra. Da solo può solamente fare una parte del lavoro. Alla base ci vogliono alimenti un po’ integrali, oltre alla frutta ai legumi, agli ortaggi.

Tutta la verità sullo yogurt: proprietà e bugie