Troppi selfie fanno male alla salute. Ecco i rischi per la pelle

I danni dei selfie possono essere gravi e irreparabili per la nostra pelle: ecco cosa accade fotografandosi di continuo durante il giorno

Conoscete tutti i danni dei selfie per la salute della pelle del nostro viso? Queste sono le ultime notizie che risuonano sui giornali in queste settimane. Fare degli autoscatti durante la giornata, era la principale passione della blogger Mehreen Baig, una giovane ragazza londinese di 26 anni.

Mehreen era arrivata addirittura a produrre cinquanta scatti al giorno per immortalare momenti di vita quotidiana e condividerli poi sui principali social network. Un giorno però ha fatto una terribile scoperta: i raggi blu HEV del suo smartphone stavano progressivamente danneggiando la pelle del suo viso. L’acronimo HEV sta per High Energy Visible, luce visibile ad alta energia.

Nello specifico questa luce così forte sarebbe in grado di penetrare nella nostra pelle in profondità, rivelandosi più pericolosa degli stessi raggi UVA prodotti dal sole. La blogger londinese, dopo un’accurata visita dal dermatologo Simon Zokaie, ha potuto constatare di persona i danni prodotti da un uso smodato dei selfie.

Attraverso uno scanner, il medico ha individuato gli effetti della sovraesposizione. L’esito della visita aveva evidenziato i danni dei selfie: un’accelerazione dei processi di invecchiamento della pelle, macchie ed eccesso di pigmentazione.
Questi danni possono essere causati solo da tre fattori: l’inquinamento, i raggi del sole e gli stessi raggi HEV.

Al momento non ci sono creme o soluzioni protettive studiate appositamente contro i raggi HEV, come avviene già per i comuni raggi UVA. L’unica alternativa sarebbe ricorrere a creme antiossidanti. I raggi HEV sono dannosi anche per i nostri occhi, in quanto potrebbero potenzialmente causare delle degenerazioni maculari. Inoltre c’è da ribadire che la luce blu viene prodotta non solo dai telefoni cellulari, ma anche da tablet e computer portatili. Le nostre abitudini sono completamente cambiate, la tecnologia ha invaso la nostra quotidianità e oramai lo smartphone è diventato quasi un’estensione del nostro corpo.

Tuttavia si tende a sottostimare troppo i danni dei selfie e degli apparecchi tecnologici sulla nostra salute. Oltre alle continue radiazioni a cui siamo esposti, bisogna pertanto considerare anche il pericolo per la nostra pelle. Chissà che quanto accaduto alla giovane blogger non possa aiutare le nuove generazioni a utilizzare con maggiore parsimonia il proprio smartphone e a iniziare a prendersi cura di sé.

Troppi selfie fanno male alla salute. Ecco i rischi per la pelle