Trombosi venosa: prevenitela con questi metodi naturali

La trombosi venosa è una malattia del sistema circolatorio molto comune tra le persone anziane: ecco alcuni rimedi naturali per prevenirla

Si parla di trombosi venosa quando si formano dei trombi all’interno di una vena: coaguli di sangue che rendono molto più difficile la circolazione del sangue e, nei casi più estremi, la bloccano del tutto. È una malattia che colpisce per lo più le persone anziane ma, potenzialmente, può presentarsi a tutte le età. Se sottovalutata o non diagnosticata può portare addirittura ad un’embolia polmonare: causa del 15% delle morti improvvise. Si presenta quasi sempre sotto il ginocchio e la si riconosce poiché si nota il gonfiore di una o di entrambe le gambe, si sente maggiore calore nella zona del coagulo e, soprattutto, si evidenziano le vene superficiali.

Ecco dunque alcuni rimedi naturali per prevenirla. Il migliore è sicuramente il pepe di Cayenna: grazie alla capsaicina e, ad altre proprietà che possiede, riduce colesterolo e fibrina (maggiori responsabili della trombosi) ed è un toccasana per il cuore e per tutto il sistema circolatorio. L’aglio non è da meno, essendo un anti-coagulante ed un anti-batterico naturale. Meglio mangiarlo tutti i giorni, crudo o cotto che sia. Poi, tra le infinite proprietà dello zenzero c’è anche quella di bloccare la vitamina K, che aiuta la formazione di coaguli: potete tritarlo in una tazza di acqua o di acqua e limone oppure scegliere il classico tè allo zenzero.

Due verdure ancora più comuni e molto efficaci sono i broccoli e il sedano: facili da reperire e, gustosi da mangiare, sono ricchi di fibre e aiutano le vene a non assottigliarsi. Crudi mantengono meglio le loro proprietà. In generale sono benèfici tutti i frutti ricchi di vitamina C, che aiuta a mantenere il nostro sistema cardio-vascolare in buona salute: arance, kiwi, fragole, pompelmi, ananas, melone. La classica spremuta di arance presa tutte le mattina già aiuta molto; spesso la si può variare togliendo un arancia ed inserendo un pompelmo.

Altro cibo che aiuta a prevenire la trombosi venosa è il pesce, in particolare quello contenente omega 3: un acido grasso ottimo per evitare la coagulazione del sangue. Dunque mangiare pesce due o tre volte la settimana, scegliendo spesso il salmone, il tonno e lo sgombro. Anche la frutta secca contiene omega 3 ed ha proprietà anti-coagulanti: occorre consumarla però senza esagerare. Ultimo, ma assolutamente non ultimo, l’esercizio fisico regolare: nulla è più efficace di questo per prevenire la trombosi venosa.

© Italiaonline S.p.A. 2021Direzione e coordinamento di Libero Acquisition S.á r.l.P. IVA 03970540963

Trombosi venosa: prevenitela con questi metodi naturali