Temperatura corporea, come è cambiata e quali sono i valori normali

Negli ultimi due secoli, complici i cambiamenti dell'ambiente e della fisiologia umana, la temperatura corporea si è abbassata

Quando si pensa alla temperatura corporea ottimale è naturale considerare come riferimento i 37 °C. Il valore in questione, utilizzato anche per la misurazione della febbre, oggi non ha più validità concreta. Per capire come mai è doveroso ricordare che le teorie legate alla temperatura corporea base sono stati formulate nel XIX secolo.

Oggi come oggi, le cose sono diverse e il corpo umano è più freddo rispetto a due secoli fa. A sottolineare questo aspetto ci ha pensato un’equipe di studiosi attiva presso la Stanford University. Gli esperti in questione hanno effettuato uno studio i cui dettagli sono stati pubblicati sulle pagine della rivista eLife.

Basandosi sui dati di tre coorti – i veterani della Guerra Civile, il campione annoverato nello studio National Health and Nutrition Examination Survey I e il database integrato della Stanford Translational Research – gli studiosi sono riusciti a determinare che, al netto di aggiustamenti relativi all’età, all’altezza e al peso, la temperatura corporea media risulta diminuita di 0,003 °C per decennio (a partire dal periodo della prima rivoluzione industriale).

La teoria formulata nel lontano 1851 dal medico tedesco Carl Reinhold August Wunderlich a seguito della misurazione della temperatura ascellare di 250.000 individui attualmente non trova più riscontro concreto. I riferimenti relativi agli uomini di oggi parlano di un corpo umano più freddo di circa 0,59 °C rispetto ai parametri del XIX secolo. Per quanto riguarda le donne, gli studiosi della Stanford University hanno individuato una diminuzione della temperatura corporea pari a circa 0,32 °C.

I risultati appena elencati sono stati commentati dagli autori dello studio, che hanno lavorato sotto la guida della Dottoressa Julie Parsonnet. Gli esperti hanno sottolineato che, nel corso degli ultimi due secoli, la fisiologia dell’essere umano è cambiata molto. Gli autori dello studio sopra citato hanno posto l’accento anche sul mutamento dell’ambiente in cui ci muoviamo, a cominciare dalla temperatura delle nostre case.

A detta dell’equipe scientifica guidata dalla Parsonnet, ad aver influito sulla diminuzione della temperatura media corporea di uomini e donne – surrogato grezzo del tasso metabolico basale – ci sarebbero state anche la dieta e i microrganismi con i quali ogni giorno entriamo in contatto.

© Italiaonline S.p.A. 2020Direzione e coordinamento di Libero Acquisition S.á r.l.P. IVA 03970540963

Temperatura corporea, come è cambiata e quali sono i valori normali