9 modi in cui i tatuaggi possono complicarti la vita

Prima di fare un tatuaggio, tieni a mente che potrebbe causare qualche piccolo fastidio alla tua salute. Nove, per la precisione.

Avete deciso di fare un tatuaggio? Pensateci bene: non solo durerà per sempre, ma potrebbe generare anche alcune complicazioni per la vostra salute.

Suggellare un momento importante, un ricordo, un amore con un disegno sulla pelle è un gesto molto importante: non solo un tatuaggio dice qualcosa di noi, ma influenza anche il nostro stile e “marchia” per sempre il nostro corpo. Nulla di più bello, verrebbe da pensare. Ma il vostro nuovo tattoo portrebbe con sé anche alcune controindicazioni, che fareste bene a tenere a mente. Un tatuaggio è un piccolo impegno quotidiano: ha bisogno di continue cure e va protetto dai raggi dal sole. È inoltre importante idratarlo e lavarlo, soprattutto se è in zone delicate. Nonostante questi piccoli accorgimenti, però, una macchia di’inchiostro sulla pelle, per quanto piccola sia, potrebbe portare qualche problema alla nostra salute. Nove, per essere precisi.

1) Infiammazione. I tatuaggi possono portare qualche problema di infiammazione della pelle,  con formazione di papule e croste. Le cause non si conoscono bene, ma potrebbero essere dovute all’esposizione della pelle ad un corpo estraneo per un periodo prolungato. Se notate cose del genere, non esitate a contattare un medico. 2) Reazioni allergiche. Normalmente si verificano nei primi mesi dopo la realizzazione del tattoo, e si manifestano con prurito ed infiammazioni. In alcuni casi è necessario rimuovere il tatuaggio. 3) SbiadimentoÈ un effetto meno preoccupante, ma poco piacevole a livello estetico. Può essere causato dall’esposizione al sole o dall’invecchiamento della pelle, che con gli anni perde di elasticità. Sono comunque sufficienti dei ritocchi per migliorare la situazione. 4) Rendono difficili diagnosi di cancro alla pelle. L’inchiostro potrebbe coprire nei e rendere più difficile il compito del dermatologo durante un check-up, impedendo anche l’individuazione di alcune patologie.

5) Compilcazioni con gli esami di risonanza magnetica. Qualora si abbia bisogno di sottoporsi a questo trattamento medico si potrebbe avere qualche problema: alcuni pigmenti hanno materiali che reagiscono al macchinario, causando gonfiore e bruciore e rendendo anche diffili le diagnosi. 6) Rimpianto. Non è una complicazione legata alla salute ma più alla sfera psicologica: un tatuaggio potrebbe  ricordare un amore sbagliato o una particolare fase dolorosa della propria vita. Bisogna quindi essere sicuri prima di prendere una decisione così importante. 7) Rimozione. Qualora si decida di sbarazzarsi di un tatuaggio sbagliato bisogna tenere a mente che la rimozione non è totale. E dopo l’uso dei laser la pelle non sarà la stessa di prima. 8) Complicazioni legate ad eczema e psoriasi. I tatuaggi non generano queste patologie, ma realizzarli su zone che ne sono già affette potrebbe decisamente peggiorare le cose. 9) Pelle secca. Last but non least, un tatuaggio potrebbe leggermente seccare la pelle. In questi casi è quindi necessario idratare con cura e quotidianamente con prodotti delicati.

È importante tenere a mente che un tatuaggio non dovrebbe causare nessun tipo di complicazioni, ma qualora dovessero verificarsi tenete a mente questi piccoli accorgimenti.

© Italiaonline S.p.A. 2021Direzione e coordinamento di Libero Acquisition S.á r.l.P. IVA 03970540963

9 modi in cui i tatuaggi possono complicarti la vita