Tamarindo, rimedio naturale contro le infezioni per un intestino sano

Vi sveliamo proprietà e usi del tamarindo, il frutto esotico che migliora la funzionalità intestinale e previene le infezioni

Sognate un intestino sano? Allora provate il tamarindo, un rimedio naturale molto efficace che viene utilizzato da secoli per curare le infezioni del tratto intestinale.

Il tamarindo è conosciuto anche con il nome di “dattero dell’India” e si tratta di un frutto esotico che viene coltivato principalmente in Asia, in America Centrale e in Africa occidentale. Presenta una forma piuttosto strana, molto simile a quella di un legume, lungo 10 centimetri e marrone. Questo alimento è ottimo per migliorare le funzionalità dell’intestino, grazie alle sue numerose proprietà benefiche.

Il tamarindo è perfetto per risolvere moltissimi problemi a livello gastrico e di digestione, inoltre, grazie alle sue proprietà lassative, favorisce il buon funzionamento dell’intestino. Viene consigliato principalmente a chi soffre di stitichezza, grazie all’alto contenuto di potassio e di acido malico nelle sue foglie, che vanno assunte in infusione. La sua radice e la polpa invece sono ottime come trattamento contro la dissenteria.

I semi invece svolgono un’azione antibatterica e antinfettiva, che protegge l’intestino da batteri patogeni e virus, come l’escherichia coli e la salmonella. Non solo: il consumo del tamarindo, secondo alcuni studi, permette di abbassare la glicemia e il livello di colesterolo, proteggendo l’organismo dai tumori e svolgendo un’azione antiossidante, grazie alla presenza dei flavonoidi.

Come assumere il tamarindo? Solitamente viene consumata la polpa, che ha un sapore acidulo ed è usata come spezia per insaporire moltissimi piatti, dal riso, alle patate, sino alle zuppe a base di verdure e legumi. In Sicilia invece viene utilizzata preparare un’ottima bevanda rinfrescante, perfetta per prevenire le infezioni dell’intestino.

In erboristeria si può acquistare pure sotto forma di sciroppo o di pasticche. Come sempre è fondamentale utilizzare nel modo giusto questo rimedio naturale, per evitare alcune controindicazioni. Il tamarindo infatti non va assunto per un periodo di tempo troppo prolungato, perché potrebbe limitare l’assorbimento di alcune sostanze nutritive e ostacolare l’azione di diversi farmaci a causa del suo potere lassativo.

© Italiaonline S.p.A. 2019Direzione e coordinamento di Libero Acquisition S.á r.l.P. IVA 03970540963

Tamarindo, rimedio naturale contro le infezioni per un intestino ...