Sudore, arrivano i deodoranti che combattono la proteina dell’odore

Scoperto il processo che provoca l’odore cattivo della sudorazione: ecco i dettagli dello studio

Il sudore è una condizione che accomuna tutti gli individui e che può essere causa di situazioni spiacevoli in pubblico.

Il periodo estivo è quello più da temere: temperature elevate e abiti realizzati in tessuto sintetico possono infatti acuire la sudorazione. Il risultato è un odore aspro, sicuramente non molto piacevole da sentire in particolar modo se siamo in compagnia di altre persone. I rapporti interpersonali possono infatti essere un po’ compressi, e quando non si sta a proprio agio con se stessi, possono esserci ripercussioni anche nella vita sociale.

Come ovviare a questo spiacevole inconveniente? Abiti freschi e in puro cotone sono da preferire e costituiscono un’ottima soluzione, ma anche i deodoranti sono un valido alleato per le ascelle. E se fino a poco tempo fa non si era a conoscenza del motivo per cui le molecole inodore prodotte con la sudorazione, si trasformassero in sostanze chimiche dall’odore pungente, ora si è giunti a una svolta.

Un gruppo di ricercatori dell’Università di York ha scoperto proprio uno dei punti cardine alla base di questo processo. Così facendo si apre la strada a deodoranti innovativi caratterizzati da una maggiore efficacia e in grado di combattere la proteina dell’odore, come affermano gli studiosi, nello studio pubblicato sulla rivista ELife.

Lo stesso team di ricercatori aveva in realtà già scoperto che a causare l’odore aspro associato alla sudorazione, erano alcuni batteri appartenenti alla specie dello Strafilococco. Tuttavia, quello che ancora non era stato compreso, era il processo che poi portava alla trasformazione delle molecole, da inodori a maleodoranti.

“Molti deodoranti oggi agiscono un po’ come una bomba nucleare sotto le ascelle, – afferma il coordinatore dello studio Gavin Thomas – inibendo o uccidendo gran parte dei batteri presenti per prevenire i cattivi odori, ma in realtà è solo un piccolo numero di loro a causarli”. A essere stato decifrato è il primo passaggio di questo processo, in quanto è stata analizzata a fondo la struttura molecolare della proteina che consente ai batteri di inghiottire i composti inodori del sudore, che poi convertono in cattivo odore.

Ed è proprio grazie a questa scoperta che sarà possibile ideare nuovi deodoranti, capaci di inibire questo processo, evitando così lo sviluppo del tanto fastidioso odore pungente tipico della sudorazione.

Sudore, arrivano i deodoranti che combattono la proteina dell’od...