Stress e tumori: crescono le prove della correlazione

E' stato recentemente dimostrato, attraverso degli studi approfonditi che vi è una stretta relazione tra l'insorgenza di un tumore e il fattore stress

La maggiore diffusione delle neoplasie sembra essere collegata al fattore stress, a causa di un gene caratteristico in grado di ingannare il sistema immunitario. Il tutto potrebbe dipendere da gene conosciuto con il nome ATF3. Questo studio è stato effettuato dall’Ohio State Univeristy. Questa correlazione si era scoperta da tempo, ma ancora non era nota la motivazione e soprattutto, da cosa dipendesse. Ad oggi, gli scienziati sono stati in grado di trovare il gene responsabile che ne causa l’insorgenza, a volte lo sviluppo in metastasi e la morte in caso di peggioramento dello stato di salute. Questo gene è già conosciuto agli studiosi per essere funzionante in ogni cellula come risposta allo stress. In situazioni normali, il funzionamento del gene ATF3 può comportare la morte delle cellule definite normali in condizioni stressanti. Ma in questa situazione le cellule appartenenti al sistema immunitario si comportano in modo irregolare garantendo una via di fuga per la neoplasia che può espandersi in altre zone del corpo.

Questo studio è stato reso noto attraverso una pubblicazione su un famoso giornale Journal of Clinical Investigation e qui il professore Hai insieme ai suoi colleghi dimostra come hanno unito l’espressione del gene all’interno delle cellule appartenenti al sistema immunitario ai risultati negativi presi da un campioni costituito da circa 300 pazienti con il tumore al seno. Lo studio è stato poi condotto su dei topi e gli studiosi hanno scoperto che su quei animali in cui era mancante il gene AFT3 il cancro non si estendeva sotto forma di metastasi. Il gene legato allo stress, secondo i ricercatori con il tempo potrebbe rappresentare un obiettivo per un farmaco in grado di ridurre le metastasi.

Sono stati effettuati diversi esperimenti, ma in caso di tumori primari era somiglianti per dimensioni, soltanto nei malati con il gene AFT3 ( ossia il gene collegato allo stress) il cancro si è evoluto sotto forma di metastasi. Questo fa capire che la risposta al fattore stress può sostenere il tumore a metastatizzare. Ovviamente ciò si manifesta quando il corpo è stressato e di conseguenza modifica il sistema immunitario. Solo in questo modo, secondo gli studiosi cominciano a manifestarsi segni di squilibri che causano poi l’insorgenza di una forma tumorale .

Stress e tumori: crescono le prove della correlazione