Sport al mattino: sono sempre più gli italiani che lo praticano

Fare sport al mattino dà grandi benefici a tutto l'organismo: sono sempre di più gli italiani a seguire questa pratica e pochi scelgono di non fare colazione

Sono sempre più italiani a fare sport al mattino: il 35% (uno su tre) dedicano parte della mattina almeno una volta alla settimana allo sport, mentre quasi 11 milioni di persone (un italiano su dieci) fanno sport quasi tutte le mattine. Le donne, in media, praticano sport 1-2 volte la settimana con meno regolarità. I luoghi preferiti sono molti e diversi: la piscina, con la palestra, i parchi, perfino la propria casa. Tra gli sportivi mattinieri vi sono molti over 50, soprattutto al Centro e al Nord Est.

Tuttavia nonostante questi dati positivi nella classifica europea siano ancora al penultimo posto: la media europea, infatti, è di 108 giorni all’anno in cui si pratica attività fisica, quella italiana è di soli 96 giorni. L’Italia ha un forte gap culturale rispetto a altri Paesi: le scuole infatti non incentivano i ragazzi a praticare l’attività fisica, anche se negli ultimi anni si sono fatti tanti passi avanti nella giusta direzione. La sempre maggior diffusione dello sport al mattino ha portato palestre e centri sportivi ad adeguarsi aprendo prima e offrendo corsi mattutini.

Gli uomini preferiscono i luoghi all’aria aperta (79%) mentre le donne di solito fanno sport al mattino in casa (usando cyclette, tappettini o tapis roulant) o in una struttura sportiva; le palestre sono strutture privilegiate anche da parte dei giovani mentre gli over 50 scelgono per lo più lo sport outdoor. La mattina è il momento migliore per fare sport per ottenere grandi benefici per tutto l’organismo.

Ad esempio si mantiene il proprio peso forma e non si mangia troppo nel corso della giornata. Infatti è un ottimo metodo per tenere sotto controllo il proprio appetito. La cosa più importante è che nove italiani su dieci fanno colazione e la maggior parte di chi fa sport al mattino mangia prima di svolgere l’attività fisica. Si tratta di un metodo per cominciare bene la giornata e l’attività sportiva perché non si deve mai fare sport se si è a digiuno da più di 3-4 ore. Aumentano i rischi di infortuni dato che il livello di glicemia è basso e i muscoli non lavorano a pieno regime. Tuttavia il 7% dei 18 milioni di italiani che praticano sport al mattino non fanno colazione né dopo né prima.

Immagini: Depositphotos

 

Sport al mattino: sono sempre più gli italiani che lo praticano