Dormire elisir di lunga vita: 14 marzo giornata mondiale del sonno

A sostenere gli amanti della pennichella, i dormiglioni seriali e i cultori del dormire bene, arriva la Giornata Mondiale del Sonno che si celebra quest’anno il 14 marzo, per ribadire che dormire bene è l’attività migliore per il nostro corpo.

Però sono tantissimi i fattori che possono disturbare il nostro sonno, e tra le insidie peggiori c’è "la sindrome delle apnee ostruttive” argomento su cui sarà focalizzato il World Sleep Day 2014, organizzato dalla World Association of Sleep Medicine (ASM).

Questo disturbo impedisce spesso un sonno riposante, tema centrale dello slogan della giornata mondiale di quest’anno: "sonno riposante, respiro tranquillo, corpo sano" – “restfull sleep, easy breathing, healthy body” .

Un buon riposo,inizia dal respiro, che deve essere regolare e senza interruzioni, sostengono gli esperti. "Durante il sonno il respiro è fondamentale" spiega Luigi Ferini Strambi, presidente eletto della World Association of Sleep Medicine e responsabile del Centro del sonno dell’ospedale San Raffaele di Milano, "i disturbi respiratori in sonno possono portare a numerosi problemi di salute, quali ipertensione, ictus e diabete"

E l’apnea notturna può incidere fortemente sulla qualità del sonno, diminuendo il livello di ossigeno e affaticando il cuore. Inoltre, se è fondamentale per dormire bene, condurre una vita sana, i medici sottolineano che il riposo influenza enormemente la salute.
Più alta è la qualità del sonno, maggiori sono i benefici ottenuti dal nostro corpo.

 

 

© Italiaonline S.p.A. 2019Direzione e coordinamento di Libero Acquisition S.á r.l.P. IVA 03970540963

Dormire elisir di lunga vita: 14 marzo giornata mondiale del sonn...