Sintomi della gravidanza: le prime avvisaglie

I giramenti di testa in gravidanza sono i primi sintomi del fatto che a breve arriverà un nuovo componente in famiglia. Ecco i dettagli

I giramenti di testa in gravidanza sono dei sintomi molto soggettivi. La loro intensità può variare da persona a persona al pari di come accade per il tempo in cui questi sintomi iniziano a presentarsi. Oltre ad avere un carattere molto individuale, i giramenti di testa in gravidanza sono influenzati da altri fattori. Tra di questi spicca il contesto sociale in cui si vive, il generale stato di salute della donna, se vi sono state altre gravidanze prima di questa, eventuali aborti e così via. I sintomi della gravidanza, quindi, sono da trattare con un’estrema calma e accuratezza.

I vari sintomi, tra cui i giramenti di testa in gravidanza sono quelli più conosciuti e particolari, devono essere confermati da test di gravidanza. Il primo, e il più importante dei sintomi dopo i giramenti di testa, riguarda l’assenza di mestruazioni. Se la donna ha un ciclo mestruale molto serio e preciso, il ritardo è il primo grande campanello d’allarme. Tuttavia, non sempre il ritardo del ciclo dipende esclusivamente dalle cause legate a una possibile gravidanza. A influenzare il corso naturale della fisiologia femminile vi possono essere anche altri fattori, quali lo stess, l’insonnia, il sovraffaticamento, il lavoro e così via.

Prima di dare per scontato che la gravidanza si sia effettivamente verificata, è meglio attendere un po’. In alternativa si consiglia di fare il test. Di solito, il ritardo del ciclo dovuto alla gravidanza è accompagnato da altri sintomi, come il gonfiore al seno o un senso di pesantezza generale. A tutto questo si aggiunge una sensazione di difficoltà motoria e di un peso, prima assente, al livello dell’ombelico. La maggior parte delle donne provocano anche un senso di stanchezza ingiustificato e iniziano a mangiare più cibo. Il cambiamento dei livelli ormonali nel sangue determina dei rapidi sbalzi ormonali. Nelle prime settimane dopo il concepimento, è possibile che si verifichino sintomi quali la stitichezza.

Un altro importante sintomo che indica il concepimento, è l’irritabilità femminile. Le donne diventano molto suscettibili, tendono ad arrabbiarsi per poco e, in contempo, sviluppano anche un’ipersensibilità agli odori, spesso fastidiosi. A tutto ciò si aggiungono delle anomale nausee mattutine, che non fanno altro che peggiorare l’intera situazione. I sintomi, come già affermato, sono molto variabili, e dopo aver eseguito un test domestico, è meglio rivolgersi a un apposito laboratorio specialistico, magari effettuando il calcolo del periodo di gestazione.

Sintomi della gravidanza: le prime avvisaglie