Semi di basilico per fare il pieno di fibre e omega 3

Versatili in cucina, sono caratterizzati da un profilo nutrizionale molto interessante

Molto simili ai semi di sesamo dal punto di vista visivo, i semi di basilico sono commestibili e caratterizzati da benefici che è importante conoscere. Ricchi di minerali cruciali per la salute come il calcio e il magnesio, sono anche un’eccellente fonte di fibre.

Per essere precisi, è necessario parlare di fibre solubili, in particolare di pectina. Giusto per dare qualche numero relativamente alla presenza di questi nutrienti, ricordiamo che un singolo cucchiaino di semi di basilico – poco meno di 15 grammi – fornisce circa il 25% della RDI di fibra per una persona adulta in salute.

La scienza si è più volte interrogata sull’impatto dell’assunzione di pectina sulla salute. Tra i tanti studi che sono stati effettuati su questo tema, è il caso di citare un lavoro di ricerca condotto presso l’Università di Aberdeen e risalente al 2016.

Gli esperti che l’hanno gestito, si sono focalizzati in particolare sugli effetti del consumo di pectina per quanto riguarda i livelli di sazietà e la diminuzione dell’adiposità nei ratti obesi. Al follow up e a seguito di un confronto con l’impatto dell’assunzione di proteine, è stato possibile riscontrare una maggior efficacia della pectina che, inoltre, ha contribuito alla creazione di un ambiente di fermentazione maggiormente propenso alla salute intestinale.

Spesso impiegati nell’industria alimentare per la preparazione di addensanti, i semi di basilico sono noti anche per la presenza di composti vegetali come i polifenoli e i flavonoidi. Non c’è che dire: i benefici da considerare sono molti! Tra questi è possibile citare la presenza di grassi omega 3. Entrando nel dettaglio, facciamo presente che quasi la metà di questi nutrienti antinfiammatori è costituita da acido alfa-linoleico, alleato portentoso della salute del cuore e della prevenzione di infarti, ipertensione e aterosclerosi.

A questo punto, è naturale chiedersi come consumare i semi di basilico. Le alternative sono molte: si possono utilizzare per la preparazione di frullati, ma anche aggiungere a delle gustose insalate miste o allo yogurt. Nei casi in cui si decide di impiegarli per la preparazione di prodotti da forno, è bene macinarli prima e usarli in sostituzione di parte della dose di farina. Concludiamo rammentando che prima di introdurli nei propri schemi alimentari è opportuno consultare il medico curante.

© Italiaonline S.p.A. 2020Direzione e coordinamento di Libero Acquisition S.á r.l.P. IVA 03970540963

Semi di basilico per fare il pieno di fibre e omega 3